Vai al contenuto
Sughero nell'edilizia

I vantaggi del sughero nell’edilizia

Condividi L'articolo su

Il sughero è un materiale che sta prendendo sempre più piede nel settore edilizio. Questo grazie a una serie di caratteristiche, una su tutte la sua infinita riproducibilità che lo rende una materia prima ecosostenibile ed ecocompatibile.

Coibentazione della casa: a cosa serve e perché è importante

I vantaggi del sughero nell’edilizia

Il sughero nell’edilizia presenta una serie di vantaggi di non poco conto. Proprio questi stanno portando il settore al suo impiego sempre più diffuso. Il sughero è un materiale di origine vegetale dalle ottime qualità isolanti, non solo è anche imputrescibile, atossico, idrorepellente. Inoltre è traspirante, leggero, elastico, ininfiammabile, anallergico, resistente ai parassiti e durevole nel tempo. Infine è un materiale naturale riutilizzabile, riciclabile e biodegradabile al 100%.

Sughero nell'edilizia
I vantaggi del sughero nell’edilizia – SHUTTERSTOCK di Stasis Photo

Impieghi del sughero nell’edilizia

L’edilizia come molti altri settori stanno virando verso processi a ridotto impatto ambientale unitamente all’impiego di materiali naturali ed ecologici. Il sughero nell’edilizia ne è un esempio. Questo materiale naturale è principalmente impiegato per l’isolamento termico e acustico di pareti, pavimenti, coperture, soffitti e facciate. Questo grazie al fatto che il sughero ha una conducibilità termica, con cui si intende l’attitudine di una sostanza a trasmettere calore, abbastanza bassa in quanto si aggira intorno a 0,04 W/mK (per esempio nel caso del calcestruzzo questo parametro è uguale 1,6 W/mK).

Il sughero in questo settore trova largo spazio anche per quanto riguarda l’impermeabilizzazione di infrastrutture, fondazioni e sottofondi. Altri ambiti di applicazione sono le pareti e le finestre: dal pavimento fino al tetto il sughero offre la certezza di disporre di un materiale di alta qualità. Grazie alla capacità del sughero di isolare acusticamente, è molto  frequente il suo impiego anche in cinema, teatri e sale conferenze.

Edilizia a basso impatto ambientale: di cosa si tratta e perché preferirla

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Le principali aree di diffusione della quercia da sughero, tutte localizzate nel mar Mediterraneo occidentale, sono il Portogallo, la Spagna, la Sardegna, la Sicilia, la Maremma grossetana, la Corsica, il sud della Francia e il Nord Africa. Attualmente su circa 36 000 chilometri quadrati di sugherete nel Mediterraneo ne vengono economicamente sfruttate circa 20 000 chilometri quadrati e vi vengono estratte circa 300 000 tonnellate di sughero l’anno, di cui circa 15 000 in Italia (12 000 solo in Sardegna).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News