Come costruire un letto montessoriano fai da te

Il letto di una cameretta è fondamentale per i bambini perché li accompagna nella loro crescita e benessere. Ecco perché realizzare per loro un letto montessoriano fai da te li stimolerà e renderà indipendenti già nelle prime tappe della loro vita.

Decorare la cameretta con la carta da parati

Perché creare un letto montessoriano fai da te

L’educazione Montessoriana promuove l’indipendenza e l’autonomia dei bambini. Diventa quindi fondamentale adattare mobili e giocattoli per rendere più agevole il loro sviluppo.

I letti del metodo Montessori sono infatti più bassi di quelli standard. I vantaggi sono:

  • stimolare l’autonomia e indipendenza, dal momento che i piccoli possono salire e scendere come vogliono.
  • Sicurezza, perché essendo a livello del pavimento, non è possibile cadere e quindi farsi male.

La cameretta è molto importante perché il bambino trascorre lì molto tempo. Soprattutto dai 18 mesi in poi, o da quando inizia a gattonare, cioè quando è abbastanza grande per iniziare a dormire da solo e a intrattenersi con i suoi giochi.

In generale, il metodo Montessori prevede la presenza di mobili su misura, come mensole su cui riporre i giochi evitando le ceste, tavolino con seggioline e scatole in cui ci sia tutto ciò che serve per dare sfogo alla creatività, specchi, strumenti musicali e molto altro che possa renderlo autonomo.

Costruire un letto montessoriano fai da te: attrezzi e materiali

Di seguito il materiale necessario:

  • Sega da tavolo
  • Trapano avvitatore
  • Chiodatrice
  • Morsetti
  • Dima per foratura
  • Viti
  • Pennello
  • Forbici
  • Assi in legno di abete
  • Pannelli
  • Carta da parati
  • Nastro biadesivo
  • Impregnante
  • Vernice spray

Se già si dispone degli attrezzi necessari, il costo indicativo dei materiali non supera i 100 euro. In realtà è importante avere un po’ di esperienza nel fai da te visto che vanno usati diversi attrezzi.

Realizzare un letto Montessori: i passaggi

Il vantaggio di questo letto è che la finitura incolore del legno permette assoluta personalizzazione. Ecco i passaggi per la realizzazione.

1. Tagliare le assi in legno e levigarle

Il primo passo è tagliare le assi in legno con una troncatrice. Le misure ideali sono le seguenti:

  • per la base 2 assi in legno 120x10x1,8 cm e 2 di 57x10x1,8 cm
  • 4 assi in legno 87x7x1,8 cm con un lato a 45° e 4 di 52x7x1,8 cm con entrambi i lati tagliati a 45º, per la struttura a forma di casa
  • 2 assi 120x7x1,8 cm per unire la parte anteriore e posteriore
  • per unire le parti superiori, 1 listello 120×3,5×1,8 cm
  • per la base del lettino, 2 listelli 120×3,5.1,8 cm
  • 7 assi di 68x7x1,8 cm per le doghe.

2. Trattamento del legno

Anche se è un passaggio che può essere fatto alla fine, è comunque meglio proteggere il legno prima di terminare l’assemblaggio per trattate con facilità ogni superficie.

L’ideale è un impregnante incolore con una formulazione a base di acqua, non nociva per la salute. Questa permette inoltre al legno di respirare con facilità. Applicarlo per un paio di strati con un pennello grande e lasciare asciugare bene.

3. Assemblaggio

La prima parte di assemblaggio riguarda la parte anteriore con quella posteriore. La struttura infatti avrà la forma di una casa. Per fissare i pezzi tra di loro serve una dima per foratura che nasconde le giunte. Altrimenti, si potrebbero eventualmente incollare i pezzi tra di loro e posizionare delle squadre di fissaggio piatte.

Per il resto della costruzione invece bisogna:

  • avvitare i due listelli da 120×3,5 cm sul lato interno delle due assi laterali. Importante lasciare un margine nella parte superiore di circa 2 cm per avvitare le assi che serviranno da doghe.
  • Avvitare l’altro listello da 120×3,5 cm nella punta superiore dei due lati.
  • Fissare le doghe distribuendole in modo uniforme.

4. La creazione del pannello decorativo

Il pannello frontale e laterale del lettino misurano rispettivamente 70x60x0,3 cm e 125x60x0,3 cm. Per tagliarli serve una sega da tavolo, un seghetto alternativo oppure una sega circolare.

Per decorare i pannelli invece si utilizza della carta da parati con motivi per bambini. Infine bisogna fissarli alla struttura del letto con una chiodatrice.

10 consigli utili per arredare la cameretta

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il metodo Montessori è nato in Italia nel 1907 ed è applicato in oltre 22 mila scuole, di cui 5 mila presenti negli Stati Uniti e 1.200 in Germania.
  • Se si considerano anche le scuole con “indirizzo montessoriano”, il numero è di 66.400. Sono diffuse anche in Arabia Saudita e Cambogia.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).