Obiettivo impatto climatico zero entro il 2030: le 9 città italiane scelte dall’Ue

Condividi L'articolo su

Impatto climatico zero: le 9 città italiane scelte dall’Ue

Tra gli obiettivi dell’Unione Europea c’è quello di raggiungere l’impatto climatico zero entro il 2030. Ecco le 9 città italiane scelte dall’Ue.

Le città italiane a impatto climatico zero entro il 2030

Tra le città italiane a impatto climatico zero entro il 2030 scelte dall’Unione Europea ci sono: Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino.

Queste rientrano tra le 100 città europee che parteciperanno alla missione Ue per 100 città intelligenti. Città che rappresentano una fonte d’ispirazione. In quanto puntano a raggiungere l’obiettivo dell’impatto zero sul clima (net-zero) vent’anni prima dell’Unione Europea nel suo complesso.

La classifica delle città più green del mondo

Obiettivo impatto zero

La missione dell’Unione Europea prevede 360 milioni di euro di finanziamento dal programma per la ricerca Ue, Orizzonte Europa (Horizon Europe) tra il 2022 e il 2023. Ciò affinché le città siano in grado di avviare percorsi di innovazione verso la neutralità climatica entro il 2030, con la possibilità di costruire iniziative congiunte con altri programmi dell’Ue.

. Le azioni riguarderanno:

  • mobilità,
  • efficienza energetica
  • pianificazione urbana verde.

Quindi, la Commissione Europea ha l’obiettivo di sviluppare nelle 100 città selezionate, con imprese e cittadini un piano generale per la neutralità climatica in tutti i settori.

Pertanto, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto: «Queste città ci stanno mostrando la strada per un futuro più sano. Infatti, sono i pionieri che si prefiggono obiettivi ancora più alti su clima e ambiente».

Le città più green d’Italia

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Tra le 100 città prescelte ci sono anche 12 smart city al di fuori dell’Unione Europea ma associate al programma Horizon Europe:  Sono Elbasan in Albania, Sarajevo in Bosnia Erzegovina, Reykjavík in Islanda, Eilat in Israele, Podgorica in Montenegro, Oslo, Stavenger e Trondheim in Norvegia, Istanbul e Izmir in Turchia, Bristol e Glasgow nel Regno Unito.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.