Aquatech 2021: l’acqua diventa un elemento d’arredo e una risorsa da difendere

In occasione di Aquatech, sono emerse soluzioni innovative per la gestione dell’acqua. Tra queste emergono anche delle proposte italiane, come quelle di Zerica, l’azienda italiana che compie quest’anno novant’anni, che propone soluzioni d’alta gamma e high tech per gestire e preservare l’acqua.

Come risparmiare acqua in casa

Acquatech 2021 e le nuove proposte

L’acqua è ormai diventata un elemento d’arredo a tutti gli effetti e le nuove tecnologie possono contribuire a salvaguardare questo bene così indispensabile. Lo sa bene Zerica, storica azienda all’avanguardia nella produzione di soluzioni per l’erogazione di acqua e bevande che da 90 anni (festeggiati quest’anno) progetta e realizza un’ampia gamma di prodotti d’ultima generazione per gestirne il consumo. In occasione di Aquatech (2-5 novembre), l’appuntamento olandese che offre un’analisi completa dei più recenti sviluppi nel campo del trattamento delle acque, trasporto e stoccaggio, controllo di processo e automazione, il marchio si è fatto portavoce dell’avanguardia italiana presentando novità che uniscono coscienza ambientale e tecnologia. Una proposta variegata ma con un comune denominatore: qualità ed efficienza al servizio dell’acqua. Inoltre, in occasione dell’evento, è stata anche promossa una app che permette di gestire ogni necessità anche da remoto, risparmiando tempo e denaro.

Soluzioni che agevolano la casa smart

Il design Made in Italy si conferma all’avanguardia con il sistema di erogazione i-Wall che dopo aver trionfato ai prestigiosi RedDot Awards 2021 e alla recente fiera Host, si propone come una delle più interessanti novità dell’anno nel settore degli accessori tecnologici per la cucina. Presentate inoltre, durante l’evento, nuove tecnologie tutte italiane che permetteranno a tutti di bere l’acqua di casa propria in sicurezza. Un incentivo all’utilizzo dell’acqua del rubinetto per un mondo senza plastica e che elimina ben 270 kg di CO2 in meno nell’aria a famiglia. Un passo verso la perfetta casa domotica.

Le iniziative sostenibili nel mondo: Warka Water, la torre che ricava acqua dall’aria per dissetare interi villaggi

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel 2019, la spesa media mensile delle famiglie per la fornitura di acqua nell’abitazione è stata in media 14,62 euro, pressoché invariata rispetto al 2018 e pari allo 0,6% della spesa complessiva per il consumo di beni e servizi. La voce di spesa è aumentata del 9,2% rispetto al 2015.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Condividi su
Scritto da