Vai al contenuto
i nuovi desideri legati all’abitare

Come scegliere le migliori sedute per gli ambienti domestici

Condividi L'articolo su

Fra gli oggetti di arredamento, le sedie rappresentano un punto su cui i designer di tutto il mondo dedicano con ingegno la propria creatività dando spazio ai materiali. Proprio per questo la scelta di una sedia non è semplice. Ecco come scegliere le migliori sedute per gli ambienti domestici a partire dagli elementi fondamentali da considerare come altezza, seduta e materiali.

Come scegliere le migliori sedute

La scelta di una sedia non è affatto semplice ciò a causa della infinita varietà di prodotti offerti dal mercato. Prima di ogni altra cosa, bisogna decidere quale sia la sua finalità d’uso. Infatti, una sedia da soggiorno non è adatta per essere utilizzata in cucina, così come una sedia da ufficio non è adatta ad un tavolo o a un terrazzo. Tuttavia, ci sono delle sedie che, grazie alle loro caratteristiche, trovano perfetta collocazione sia in cucina che in soggiorno.

Come scegliere le migliori sedute per gli ambienti domestici
Come scegliere le migliori sedute per gli ambienti domestici – shutterstock foto di Photographee.eu

Gli elementi da tenere in considerazione nella scelta di una sedia

Altezza

Tra gli elementi fondamentali da tenere in considerazione nella scelta di una sedia ci sono l’altezza, la seduta e i materiali. Il più importante è sicuramente l’altezza, specialmente in relazione alla scelta delle sedie per cucina. Infatti, è molto importante scegliere sedie che non superino i 90 centimetri di altezza perché in cucina i movimenti sono più rapidi e frequenti e uno schienale alto diventerà un ostacolo fastidioso. In ogni caso sono da evitare quelle con braccioli e troppo pesanti. Mentre, per il soggiorno questo aspetto può essere considerato con maggiore flessibilità.

Materiali

In generale per la scelta delle sedie di tutta la casa, è bene considerare con attenzione i materiali con i quali sono state realizzate le sedute. È necessario che siano pratici, igienici ed assolutamente semplici da pulire. Quindi, largo spazio alla scelta di sedie realizzate con l’ausilio di plastiche, tessuti sintetici anti-macchia, cuoio, nylon ed eco pelli di varie tipologie. Ottima anche la fibra di legno, un materiale naturale in grado di garantire ottime proprietà anallergiche, anti-acaro, idrorepellenti e igieniche, ma anche l’acciaio, il policarbonato e il polipropilene. Inoltre, è bene tener presente che più l’ambiente è piccolo, più la scelta andrà su sedie con dimensioni ridotte, pieghevoli o impilabili.

Arredamento

Altro elemento molto importante nella scelta di sedute per gli ambienti domestici, è l’abbinamento agli arredi già presenti o con eventuali nuovi tavoli che si vogliono abbinare alle sedie. Oggi il mercato è in grado di fornire svariate soluzioni di arredo sostenibile. Infatti, da diversi anni comunque, l’acquisto e la scelta delle sedie e del tavolo vengono studiati e ponderati separatamente e non più insieme, come un abbinamento obbligato, lasciando quindi spazio alla fantasia, alla creatività e un soprattutto a un buon rapporto qualità/prezzo. Tuttavia, è importante fare molta attenzione ai prodotti troppo economici e di scarsa qualità. È sempre meglio affidarsi alla consulenza di un professionista serio e dotato di notevole esperienza nel settore dell’Interior Design.

Arredare Moderno: il meglio per la casa per un arredamento moderno ed ecosostenibile

Le migliori caratteristiche delle sedute per ambienti domestici

Prima di acquistare le sedie, se la scelta è rivolta alle sedie da cucina, è necessario anche conoscere le caratteristiche del tavolo al quale saranno abbinate. Infatti, bisogna rispettare le proporzioni fra l’altezza della seduta e l’altezza del tavolo. Ad un tavolo alto 74-76 cm, si devono abbinare delle sedie con una seduta alta 45-47 cm con una differenza “piano – seduta” non superiore a 30 cm. Invece, i tavoli classici, un tempo usati anche come piani di lavoro, sono molto alti, 80-83 cm. Spesso l’abbinamento con sedie moderne, abbinamento molto apprezzato e consigliato dai designer, deve essere ben valutato, scegliendo sedute non inferiori a 47-48 cm di altezza.

Considerati questi elementi, ci si può sbizzarrire secondo i propri gusti.  Ad esempio, ad un tavolo molto lineare e monocolore, si possono affiancare anche delle sedie dalla linea particolare e dai colori in contrasto che attirino l’attenzione e lo sguardo. Mentre se l’intenzione è quella di far risaltare di più il tavolo, è preferibile abbinare delle sedie basic, funzionali e pratiche, quindi più lineari o addirittura trasparenti.

Dove comprare le sedie online?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati Istat a gennaio 2021 si è stimato un calo congiunturale per le vendite al dettaglio del 3,0% in valore e del 3,9% in volume. Ad una lieve crescita delle vendite dei beni alimentari (+0,1% in valore e +0,3% in volume) si contrappone una forte riduzione per i beni non alimentari (-5,8% in valore e -7,2% in volume) tra i quali si trovano anche mobili, articoli tessili e arredamento.
  • Secondo l’Osservatorio sull’Habitat e l’Abitare, più della metà degli abitanti si occupa personalmente della scelta d’acquisto di prodotti per l’abbellimento, la manutenzione, la ristrutturazione e la sistemazione della casa (il 54%).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News