Come pulire il forno incrostato: i prodotti ed i consigli per farlo brillare

Pulire il forno incrostato al meglio è fondamentale per far tornare questo elettrodomestico, alleato in cucina, come nuovo e pronto per mille ricette.

Come avere una cucina più pulita e organizzata?

Pulire il forno incrostato: cosa usare?

Il nostro forno di casa ci permette di preparare ottime pietanze e stupire le persone che amiamo. Proprio per questo, è importante dedicargli la giusta cura.

La pulizia di questo elettrodomestico, infatti, si rivela fondamentale per garantire il suo buono stato ma, soprattutto, per poter durare negli anni.

Per igienizzare e pulire il forno, innanzitutto, è bene estrarre tutto ciò che è rimovibile, mettendo a bagno queste parti con detersivo ed aceto.

Poi, sarà importante coprire le valvole e resistenze con dei fogli d’alluminio, in maniera tale da proteggerle durante la vera e propria fare di pulizia.

Una volta eseguiti questi passaggi, si passa alla sanificazione vera e propria ed il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato in questi casi. Il suo elevato potere sgrassante, infatti, vi permetterà di far brillare il vostro forno, donandogli una nuova vita.

Unite, dunque, 6 cucchiai d’acqua a 10 di bicarbonato e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Successivamente, passate questa pasta su pareti e superfici interne in maniera omogenea.

Lasciate riposare il tutto per un’intera nottata e, il mattino successivo, risciacquate con dell’acqua tiepida strofinando per bene.

In questo modo, eliminerete ogni residuo e tutto lo sporco, tornando a far brillare il vostro alleato in cucina.

pulire il forno incrostato - come fare

Come pulire il forno incrostato: i prodotti ed i consigli per farlo brillare – immagine di Unsplash di toa heftiba

Altri rimedi

Oltre al rimedio appena spiegato, ovviamente, vi sono altre soluzioni altrettanto efficaci da scegliere per la pulizia del vostro forno.

Una tra queste è l’igienizzazione con l’aceto bianco. Quest’ultimo, infatti, unito al bicarbonato di sodio ed al sale grosso, vi permetterà di pulire al meglio ogni superficie spendendo solamente qualche centesimo.

Proprio come per il primo rimedio, anche questo composto andrà lasciato riposare, una volta applicato, per una notte intera. Sarà possibile rimuovere, poi, ogni residuo utilizzando dell’acqua tiepida con un panno in microfibra.

Anche il limone, infine, si rivela ottimo per pulire, igienizzare e profumare il vostro amato forno. Questo ingrediente, infatti, è un potente antibatterico, 100% naturale, capace di togliere ogni cattivo odore.

In questo caso, sarà possibile, a forno tiepido, spargere il succo su tutte le superfici, che verrà successivamente rimosso con della microfibra umida.

Con pochi semplici passi il vostro alleato in cucina potrà tornare finalmente a brillare.

Rinnovare la cucina: i consigli per donare un nuovo aspetto all’ambiente

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel 2021 è stato riportato un netto aumento della vendita di preparati disinfettanti. La loro crescita è stata del 61,8%, per un totale di 45 milioni di euro spesi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione