Dove trasferirsi al mare in Italia con pochi soldi?

Dove trasferirsi al mare in Italia con pochi soldi? Per vivere bene sempre più persone scelgono di trasferirsi in una località di mare. Ecco una selezione tra isole e posti di mare sulla costa dove ripartire da zero senza spendere troppo e vivere in tutta tranquillità.

Trasferirsi in una località di mare in Italia

Tra i principali motivi per trasferirsi al mare in Italia c’è quello legato all’aspetto economico. Infatti, in queste località è possibile vivere bene risparmiando. Tuttavia, prima di prendere questa decisione è necessaria un’accurata pianificazione per preparare tutto nei minimi dettagli. Inoltre, occorre avere da parte anche un po’ di risparmi, specialmente per affrontare il primo periodo. L’Italia è ricca di città di mare in cui vivere. Destinazioni perfette dove trasferirsi per vivere bene, grazie al clima marino, la vista sul Mediterraneo e le spiagge bellissime.

Dove trasferirsi al mare in Italia con pochi soldi

Dove trasferirsi al mare in Italia con pochi soldi – Shutterstock foto di Balate Dorin

Le migliori località dove trasferirsi al mare in Italia

Regioni come la Liguria o la Toscana sono un’opzione perfetta per chi cerca la tranquillità. Ma anche la Sicilia e la Puglia vantano alcuni dei posti più belli dove vivere in Italia al mare, con un clima unico, dove si può comprare una casa al mare a basso costo. In questi luoghi, è proprio il clima che ha una forte influenza positiva sulla qualità e sullo stile di vita delle persone. Le temperature miti, le piogge scarse e il sole rendono questi luoghi dei veri e propri posti ideali per il benessere psicofisico di chi ci vive. Anche Catania, Bari, Barletta, Crotone, Cosenza, Siracusa e Agrigento fanno parte delle migliori città dove vivere in Italia per chi ama il mare. Per chi ama spiagge più aspre, selvagge e incontaminate, la Sardegna è una regione autentica, caratterizzata da alcune delle città più incredibili affacciate sul mare dove vivere.

Pesca in habitat sensibili: l’Italia è il paese peggiore nella Ue

Trasferirsi con pochi soldi

Tra i posti di mare sulle coste italiane, i migliori luoghi dove trasferirsi con pochi soldi senza spendere troppo sono le Isole. Infatti, un affitto medio in Sicilia e Sardegna può costare 233 euro a persona, mediamente cento euro in meno di quanto si spenderebbe in Centro Italia. Inoltre, tra gli incentivi per trasferirsi in queste località, oltre a mangiare bene e avere uno stile di vita più rilassato, c’è il costo della vita che è tendenzialmente molto più basso rispetto a quello del Nord Italia.

3 trucchi per affittare una casa al mare anche in inverno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • In base ai dati, la popolazione censitain Sicilia al 31 dicembre 2019 ammonta a 875.290 unità, con una riduzione di 33.258 abitanti rispetto all’anno precedente e di 127.614 abitanti rispetto al 2011.
  • In passato alla Sardegna furono date varie denominazioni. I greci la chiamarono “ichnusa”, letteralmente orma. Oggi questo nome corrisponde alla più famosa birra locale! I fenicipoi la denominarono Sardan, da cui forse deriva la successiva versione latina “sandaliotis”, probabilmente l’origine del nome attuale “Sardegna”. Questo nome significa sandalo, ispirato quindi, alla forma dell’isola che ricorda proprio l’impronta di un piede.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.