Arredamento sostenibile: le principali aziende arredo green in Sardegna

Arredo green in Sardegna

Il settore dell’interior design e dell’arredo casa in generale già da qualche anno ha sviluppato una certa attenzione e sensibilità verso il tema della sostenibilità. E così sempre più aziende di produzione di mobili e complementi d’arredo hanno adeguato i propri standard produttivi in linea con i principi della sostenibilità ambientale ed etica.
La necessità di adeguare il tessuto industriale ai principi della sostenibilità diventa un tema sempre più importante e urgente, anche perché è oggetto di valutazione comparativa da parte dei clienti.

La sostenibilità ambientale delle produzioni e dei consumi, la circolarità dell’economia, il riutilizzo di materie considerate di scarto, la necessità di produrre beni non dannosi per l’ambiente e per la salute dell’uomo, sono tutti temi affrontati da diversi anni da diverse aziende di arredo green in Sardegna.

Aziende di arredo green in Sardegna

Le aziende di arredo green in Sardegna mostrano un approccio maturo alla sostenibilità e al design, con una produzione di mobili e complementi fatti ovviamente di materiali certificati, riciclati, o riciclabili. E anche con processi produttivi efficienti e sostenibili, con una riduzione degli scarti, con una migliore e maggiore durabilità, e con soluzioni logistiche attente all’ambiente.

Di seguito ecco alcune aziende di arredo green sarde:

  1. Falegnameria Ecologica – Arredamenti nuove tecnologie
  2. Tèssere
  3. Achenza sugheri
  4. Associazione MazzaMurru
  5. Satodà

La sedia, da elemento d’arredo a oggetto d’arte. Intervista a Giovanni Trimani, pittore e scultore

Falegnameria Ecologica – Arredamenti nuove tecnologie

A Guspini, nella provincia del Sud Sardegna la falegnameria ecologica di Graziella Caria già da diversi anni si è specializzata nella produzione di arredi sostenibili. Dal 1977 questa azienda arreda case non solo in Sardegna, ma anche nel resto d’Italia realizzando mobili con i materiali naturali.
Oltre ad arredi per abitazioni, l’azienda produce anche arredamento per uffici, negozi, hotel, scuole, ecc. Sempre rispettando i principi della sostenibilità.
Graziella Caria, anima dell’azienda, è infatti una consulente Bioedile esperta in progettazione e produzione di arredamento ecologico.

L’azienda è specializzata anche nella lavorazione del feltro di lana di pecora sarda autoctona EDILANA, con la Canapa EDILCANAPA.
Realizza così oggetti di design e arazzi, con la tecnica della feltratura ad ago/acqua, utilizzando quindi le lane e altre fibre vegetali in natura o tinte naturali.

Tèssere

Il laboratorio Tèssere a Baunei è un’altra realtà green sarda molto interessante che produce tappeti, runner, cuscini, borse, accessori per la casa, accessori moda e abbigliamento unendo l’attenzione per l’ambiente alla creatività, artigianato e cura del dettaglio.
Tèssere trasforma le eccedenze tessili donate dai cittadini e le riutilizza insieme a materie prime prodotte in Sardegna, come le lane tinte con le erbe.
La lana degli accessori e complementi d’arredo di questa azienda green proviene dalla Sardegna e viene tinta da fornitori selezionati e certificati, con colori naturali di origine vegetale.

Radice di robbia, fiori di ginestra, mallo di noce e altri ancora: un trionfo di colori e di bellezza provenienti esclusivamente dalla natura, a garanzia della qualità delle creazioni, per prodotti 100% made in Sardegna e sostenibili.

Achenza Sugheri

In Sardegna, nel piccolo paese di Berchidda in provincia di Sassari, la famiglia Achenza fonda nel 1960 l’Achenza Sugheri. Un’azienda artigiana impegnata nella fabbricazione di prodotti provenienti dalla lavorazione del sughero.
Questa azienda dopo aver prodotto per tanti anni tappi di sughero per vini, si lascia travolgere dalla passione per il bello e per il design e crea Sadenda, una  tenda realizzata a mano, con caratteristiche uniche derivanti dall’utilizzo del sughero come materiale principale.
Il sughero infatti è un materiale naturale dalle incredibili proprietà e caratteristiche. Nell’arredo green il sughero è utilizzato molto spesso anche per la realizzazione di meravigliosi pezzi d’arredamento, come tavoli, sedie, credenze, e altri complementi.
La tenda Sadenda quindi è una vera e propria soluzione d’arredo naturale progettata per migliorare la qualità dell’aria negli ambienti a casa e al lavoro.

Tenda di sughero

Arredamento sostenibile: le principali aziende arredo green in Sardegna – foto di JoanaFerreira da Shutterstock

Associazione MazzaMurru

Flood sono delle panche per esterni realizzate con legnami di recupero e lavorate in modo ibrido tra sapere tradizionale e nuove tecnologie.
Questi complementi d’arredo sono stati ideati dall’Associazione MazzaMurru, un collettivo di architetti, ingegneri e imprenditori nel settore del legname e dell’ arredamento, che ha dato vita a progetti di produzioni e laboratori con l’obiettivo di recuperare e riciclare materiali che altrimenti sarebbero stati da buttare.
Le sedute Flood possono essere realizzate con varie misure e combinazioni di colori, alternanza di materiali, scelta di vasi di fiori, porta bevande o secchielli per il ghiaccio e con l’inserimento di luci. Ideali per allestimenti di spazi all’aperto come balconi, giardini e terrazzi garantiscono un notevole comfort.

L’Associazione Mazzamurru affronta il tema del design di recupero con un’attenzione particolare alle esigenze ambientali e alle richieste funzionali dell’uomo, connesse al suo rapporto con la terra e l’ambiente in cui vive.

Satodà

Satodà è un’azienda artigianale di Mamoiada, in Sardegna, che si occupa della lavorazione e ristrutturazione del legno. Sandro Cadinu, fondatore di Satodà, disegna e produce elementi di arredo green in cui non manca anche la componente innovativa. Le sue creazioni infatti non si limitano a una rivisitazione dello stile tipico sardo, ma comportano anche uno studio strutturale e logistico, per ottenere complementi d’arredo non solo belli esteticamente, ma anche funzionali e pratici.

Comodino giallo in legno

Arredamento sostenibile: le principali aziende arredo green in Sardegna – foto di Olena Kryzhanovska da Shutterstock

La falegnameria Satodà è una bottega dove si creano oggetti unici e personalizzati, come i famosi comodi sospesi, oggetto di punta di questa azienda, che sono realizzati con tecniche esclusivamente artigianali, e in materiale naturale come il legno.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il Bando CONAI premia ogni anno le soluzioni di packaging più innovative ed ecosostenibili immesse sul mercato.
  • In Sardegna si concentra l’85% della produzione italiana di sughero naturale, con circa 120.000 quintali raccolti ogni anno nelle sugherete.
  • La quota maggiore di sughero sardo proviene dal triangolo Luras-Tempio Pausania-Calangianus, nella Gallura più selvaggia.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it 

Written by

Divido il mio tempo tra la professione di comunicatore pubblico e l’arte della danza contemporanea, che mi porta sui palcoscenici italiani come danzatore e coreografo. L'arte, il teatro, la danza, i viaggi e la cucina sono le mie passioni. L’incontro con Habitante è un’avventura di scrittura che mi permette di raccontare, con stimoli nuovi, i mondi che ho conosciuto e imparato ad apprezzare negli anni.