Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano. Tra le linee guida dell’azienda Vivere Zen ci sono coltivazioni Bio o di provenienza controllata delle materie prime, rispetto del lavoro, supporto all’economia italiana (sia in fase di produzione che di vendita), importazione prodotti e materie prime da circuiti etici o verificati, rispetto della salute e del risparmio del cliente, divieto di utilizzo di materiali tossici durante la fase di produzione, biodegradabilità e rispetto per l’ambiente. Lo stile dei prodotti di Vivere Zen è minimalista, orientato a creare spazi armoniosi, semplici che lasciano libera e serena la mente.

Abbiamo chiesto a Marco Li Mandri, di confrontarci sui dati emersi dall’ultima rilevazione di Big Hub, in collaborazione con Business Intelligence Group, sugli acquisti nel settore Casa & Giardino in Italia durante il lockdown.

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

I prodotti di Vivere Zen sono in legno massiccio, massello o lamellare di massello. Non di qualsiasi essenza. Alcuni alberi provengono da zone ad alto rischio di disboscamento o di taglio incontrollato. Ogni specie è prelevata dopo il periodo di riproduzione, che varia da pochi anni (abete) ad alcuni secoli (teak). L’azienda non fa uso di truciolare o materiali costituiti da misture di colle e altri componenti tossici o non biodegradabili.

Divani e poltrone, rigorosamente in legno, hanno parti tessili in cotone o cotone misto lino. I materassi sono in lattice naturale, bio e sostenibile. Le imbottiture in mais, seta, cotone: prodotti alternativi alla piuma d’oca. Le lenzuola in cotone certificato GOTS, anche colorato, completano la rosa dei prodotti per la zona notte.

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

Vivere Zen: Bioarredo Artigianale Italiano

Gli abitanti italiani ci hanno detto che sono disponibili a spendere il 13% in più per prodotti attenti alla salute, ecosostenibili, personalizzati e innovativi. Cos’è che sta facendo la vostra azienda su questi temi?

Vivere Zen lavora su questi ambiti. La filosofia aziendale si basa sull’armonia con se stessi, con l’ambiente e con gli altri. I nostri prodotti puntano al benessere fisico ed emozionale, tutelano l’ambiente e rispettano chi li produce. Sosteniamo l’artigianato e l’economia italiana, locale e del cliente.

Abbiamo realizzato un’indagine sulle famiglie italiane per capire quanto il lockdown avesse avuto un impatto sulla loro dimensione sociale, personale e quella dei consumi. Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

grafico ricerca di mercato italiani dopo il lockdown

COME CAMBIERANNO GLI ITALIANI DOPO IL LOCKDOWN – Big Hub

Il primo ed il terzo punto sono a nostro parere particolarmente sensibili. La frenesia dei nostri ritmi ci allontana dai valori essenziali quali il contatto con la natura e con gli altri, e di conseguenza ne risente il nostro stato di benessere. Il lockdown ha accentuato questo problema, rendendo però più consapevoli le persone dell’importanza di questi aspetti. I nostri clienti ci raccontano spesso della necessità di ritrovare una condizione di equilibrio con la natura.

Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown - Big Hub

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown – Big Hub

Il primo punto è sempre stato un elemento importante per ogni persona, il lockdown ha creato una condizione di preoccupazione che si è riflessa su una attenzione ancora maggiore della salute personale.

Il secondo punto a nostro parere è un’arma a doppio taglio. Se da un lato lo Smart Working evita lo stress del dover andare e tornare dal lavoro e di avere più libertà di movimento durante la giornata in casa propria, dall’altro spezza il confine tra privato e lavorativo, sia in termini di “spazio semiotico” che di “orari”. Si finisce con il non distinguere più una dimensione dall’altra e si riducono sensibilmente anche i rapporti umani.

Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown - Big Hub

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown – Big Hub

Sicuramente il lockdown ha costretto chi non era avvezzo all’acquisto on line ad utilizzare questo strumento, ed una volta provato, una buona percentuale di questi utenti continuerà a farlo.

Guardando al futuro, qual è il contributo che la sua azienda può dare per migliorare la qualità della vita degli abitanti?

La visione di Vivere Zen è proprio incentrata sul miglioramento della qualità della vita, lavorando su più fronti, diffondere la filosofia del vivere in armonia, con ritmi, abitudini e materiali naturali. Curiamo un giornale bio ed una newsletter. Crediamo nei benefici delle scelte sostenibili (https://arredo.bio), nell’uso di prodotti naturali, biodegradabili per il rispetto dell’ambiente e della persona.

Selezioniamo piccoli fornitori, possibilmente italiani, per favorire l’economia locale e contrastare l’egemonia delle multinazionali. Creiamo ambienti per la casa a misura d’uomo seguendo tecniche antiche come quelle giapponesi sull’uso degli spazi e moderne come gli studi dei colori sulla sfera psicologica ed emozionale.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Secondo l’Osservatorio sull’Habitat e l’Abitare, la tecnologia domestica è in secondo piano rispetto alla salute, dell’ambiente e della persona. È aumentata la sensibilità sul tema della sostenibilità.

Se vuoi il report completo dell’Osservatorio sull’Habitat e l’Abitare contattaci a info@habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.