Vai al contenuto
La casa accessibile firmata Goman

La casa accessibile firmata Goman

Condividi L'articolo su

Le differenze non esistono, esistono differenti esigenze”. La casa accessibile è un ambiente confortevole e funzionale che si adatta alle esigenze di ciascuno. Ecco l’intervista a Massimo Goglione, Amministratore Delegato della Goman, un’azienda leader nel settore dei bagni accessibili.

Progettare una casa senza barriere architettoniche

Cos’è Goman? E come nasce quest’azienda?

Goman non è solo un’azienda a gestione familiare ma una vera e propria grande famiglia fatta di persone da sempre attente alle necessità di coloro che hanno difficoltà motorie. Dal 1999 lavoriamo affinché si realizzino sempre più ambienti bagno che superino il concetto di mera eliminazione delle barriere architettoniche.

Quel concetto è stato solo il primo passo e abbiamo guardato da sempre oltre. Proponiamo soluzioni di bagni universali che siano in linea con le esigenze di tutti, rispondendo alle tematiche di accessibilità sempre più presenti nella nostra società. Ci piace fondere in un tutt’uno i concetti di funzionalità ed eleganza proponendo prodotti innovativi.

Da sempre promuoviamo il Made in Italy e grazie ai nostri stabilimenti e officine meccaniche siamo in grado di produrre internamente buona parte degli articoli a catalogo. Tutto ciò non è solo garanzia del prodotto ma anche sociale nei confronti dei nostri dipendenti e della filiera che ruota intorno a noi.”

Quali sono i valori dell’azienda?

“La nostra mission è ideare e realizzare prodotti per ogni esigenza. Non siamo noi ad essere diversi, ma le nostre esigenze come individui. Creare ambienti bagno sicuri, confortevoli e di design, in una sola parola: universali. Per tutti.”

Migliorare l’accessibilità in casa è un tema sempre più affrontato ed è oggetto di studi e soluzioni dedicate da parte di professionisti, architetti e progettisti, produttori di impianti, di arredi, di accessori e di soluzioni per la vita domestica. Ma cosa vuol dire per voi “accessibilità”?

“Un tema che negli ultimi anni è emerso con forza sempre maggiore è proprio quello legato alla responsabilità sociale e ambientale. Noi di Goman, abbiamo ampliato questi aspetti anche al design inclusivo e accessibile.

È sempre più importante parlare di accessibilità diffusa. Le differenze non esistono, casomai esistono differenti esigenze. Ognuno ha proprie necessità e i nostri prodotti vogliono essere inclusivi e trasversali. Per questi motivi abbiamo avviato programmi con l’aiuto di professionisti, progettisti e designer.

Per noi accessibilità non riguarda solo l’aspetto tecnico ma è anche estetica. Da parecchi anni, grazie a queste collaborazioni e filosofie, abbiamo ampliato il catalogo, talvolta segnando vie con prodotti esclusivi all’insegna del bagno for All.”

Quali sono le caratteristiche che deve avere una “casa accessibile”?

“Recenti studi hanno dimostrato che il bello non è superfluo ma aiuta a guarire e vivere meglio, anche per questo è importante il ruolo dei designer e risulta che pure i bagni progettati con questa filosofia, possono esprimere, con finiture adeguate e simili alle atmosfere raffinate dei Resort, piacevoli sensazioni e facilitano una guarigione e/o stimolano una vita migliore sia per chi con disabilità che per chi nelle difficoltà dell’età avanzata e ugualmente sostenga e faccia vivere meglio ognuno di noi.”

La casa accessibile firmata Goman
La casa accessibile firmata Goman

Rendere la casa accessibile significa quindi adeguarla alle caratteristiche, alle capacità e ai bisogni di chi la abita, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita. Cosa fa Goman per rendere davvero accessibile la casa? Quali sono i prodotti che l’azienda offre?

“Non bisogna limitarsi alla personalizzazione di chi ci vive, altrimenti si cade sempre nella differenziazione degli individui, bisogna allargare i concetti. Per troppo tempo anziani e diversamente abili hanno perso il diritto alla normalità, nella costruzione e uso di ambienti ed oggetti dedicati palesemente diversi dagli altri. Se si progetta pensando al for All e bello la casa diventa automaticamente accessibile e questa definizione potrebbe anche scomparire. Ognuno di noi avrà nella propria vita necessità di ambienti accessibili per momenti di difficoltà motoria, temporanea o invecchiando.

Goman mette a disposizione la propria competenza e la parte tecnica per la progettazione di prodotti per bagni senza barriere, a norma e garantiti, non scordando che ci piace fondere in un tutt’uno i concetti di funzionalità ed eleganza proponendo prodotti innovativi.

Ad esempio abbiamo lavabi e maniglie di arredo design che per niente ricordano il prodotto per disabile pur avendone le caratteristiche di adeguatezza all’utilizzo da parte di persone diversamente abili. Altro nostro must è il colore, avendo anche reparti interni di verniciatura lo proponiamo da sempre. Il colore è gioia e serenità, non capivamo e non capiamo perché prima di noi gli ausili di sicurezza dovevano essere solo in bianco e dall’aspetto ospedaliero! Le confesso però che ancor oggi è difficile rimuovere questo pregiudizio, purtroppo, il bianco è ancora predominante nelle vendite e non si tratta di costi avendo noi un’ampia offerta colori al medesimo prezzo.”

La casa accessibile firmata Goman
La casa accessibile firmata Goman

Quali sono i progetti futuri di Goman?

Goman è da sempre attenta alle necessità di coloro che hanno difficoltà motorie per tanto immaginiamo città e ambienti residenziali sempre più inclusivi e con sensibilità reale in tal senso da parte di tutti. Non solo per un fattore di uguaglianza sociale nei confronti dei diversamente abili ma anche per l’invecchiamento della popolazione e la sua longevità, fattori che non si possono non tenere in considerazione. E gli anziani di oggi sono persone che non vogliono sentirsi tali; sono in buona salute, giovanili, connessi alla rete, tecnologicamente preparati grazie ai dispositivi mobili e tanto altro.

In questo contesto, la dignità delle persone sarà sempre più importante. Non ci si può più permettere di progettare città ed edifici con barriere architettoniche; ausili dal sapore ospedaliero, e, più in generale, progettare prodotti e ambienti difficili da comprendere e utilizzare. È necessario adoperare un approccio differente dal passato e progettare in maniera accessibile, sempre.

Così vediamo il futuro e la nostra mission rimarrà quella di continuare a sensibilizzare il più possibile la gente comune, progettisti e rivenditori a questi temi al fine che diventi la normalità. Per questo continueremo sulla strada della promozione e divulgazione ambienti bagno eleganti, made in Italy, accessibili per tutti e continueremo ad investire importanti cifre per Ricerca e Sviluppo per avere sempre prodotti innovativi e di tendenza, per tutti.”

Ringraziamo il dottor Massimo Goglione per la sua gentile disponibilità.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio sulla Casa, gli abitanti cercano una casa comoda da vivere e che si adatti alle personali esigenze, accessibile. Non solo. Desiderano una casa salubre, rispettosa dell’ambiente, risparmiosa e smart.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Pubbliredazionale

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News