Qual è l’abitazione più richiesta dagli italiani?

I cambiamenti demografici e del prezzo degli immobili determinano negli anni dei cambiamenti anche nella tipologia di immobili ricercati. Ma qual è l’abitazione più richiesta dagli italiani?

Qual è l’abitazione più richiesta dagli italiani?

Gli italiani preferiscono l’appartamento. Questo è quanto è emerso da un’analisi di Tecnocasa, che ha fotografato la situazione nelle principali città italiane per capire quali sono le case più cercate nel Bel Paese.

Dall’analisi è emerso che in particolare gli italiani scelgono il trilocale, al secondo posto c’è il quadrilocale e poi bilocale. A seguire ancora la villa e la casa indipendente, anche se in seguito alla pandemia da Covid-19, le ville con giardino e le case in campagna hanno subito un’ascesa nella classifica delle abitazioni più richieste.

In generale gli italiani prediligono la vita in appartamento poiché preferiscono vivere il più possibile vicino ai centri delle città.

Vivere in città: pro e contro

La situazione nelle principali città italiane

A Bologna, Roma, Palermo, Verona e Bari la tipologia di abitazione più cercata è il trilocale. Milano, invece, predilige il bilocale (44,4%). A Genova si registra una maggiore domanda di quadrilocali (46,5). A Milano e Torino l’offerta di bilocali si avvicina a quella dei trilocali, con una percentuale pari, rispettivamente, al 37,5% e al 33,3%.

Ma quante tipologie di case esistono?

Parlando di case, le tipologie esistenti sono davvero tante.

Il condominio è un edificio con diversi appartamenti che possono essere monovani, bivani, trivani, quadrivani e così via. Le tipologie di appartamento che si distinguono per alcune caratteristiche specifiche sono l’attico, la mansarda e il loft. L’attico è un appartamento costruito nel piano più alto di un palazzo e circondato su più lati da un terrazzo. Può essere sormontato da un altro piano, il superattico. La mansarda è un tipo di abitazione dalle dimensioni ridotte, ricavata dal sottotetto di un edificio. Il loft è una particolare abitazione caratterizzata da un ambiente unico, ricavato dal recupero di una struttura industriale o commerciale in disuso.

Perché decidere di vivere in un attico?

La villa è una casa di grandi dimensioni circondata da un giardino, oggi molto apprezzata proprio per la possibilità che offre del contatto con la natura. La villetta o casa singola è più piccola della villa, con uno spazio verde intorno.

Le case bifamiliari sono immobili destinati ad ospitare due nuclei familiari.

Le case a schiera rappresentano una tipologia edilizia costituita da piccole unità abitative unifamiliari di due o tre piani, affiancate tra loro. Oggi sono diffuse nei piccoli centri intorno alle grandi città o nelle località turistiche.

Il palazzo è un edificio di grandi dimensioni utilizzato per gli appartamenti di lusso. La palazzina è invece un edificio a più piani, di dimensioni modeste, con piccoli appartamenti o uffici.

La baita è una casa in montagna con una base in pietra e la costruzione in legno. E ancora, la cascina è un’abitazione in muratura tipica della campagna, generalmente utilizzata come abitazione dagli agricoltori come deposito per gli strumenti da lavoro.

Dove vengono cercate più abitazioni?

La regione in cui vengono cercate più abitazioni è la Lombardia. La città con il maggior numero di ricerche è Roma. La Lombardia si posiziona come il primo mercato immobiliare d’Italia, seguita da Veneto e Lazio.

Roma, Milano e Genova sono le città in cui gli italiani cercano maggiormente casa. Il maggior numero di ricerche si concentra sulla fascia di prezzo compresa dai 100.000 ai 200.000 euro; al secondo posto le abitazioni da 50.000 a 100.000 euro; al terzo quelle da 200.000 a 300.000 euro.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Osservatorio sulla Casa di Domani, nel 2019, ha intervistato 2.009 individui responsabili delle scelte relative alle opere di abbellimento e ristrutturazione della propria abitazione. Dal questionario loro rivolto (circa 25 minuti) è emerso che il 37% degli italiani vive in una casa singola. Il 63% in appartamento. Tra questi l’81% ne è il proprietario, il 52% ha contratto un mutuo, il 61% ha un’assicurazione sulla casa. Solo il 15% risulta vivere in un’abitazione piuttosto recente (2002-2011).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi su
Scritto da

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.