Un concorso contro la plastica nei mari rivolto ai giovani artisti

C’è tempo fino al 15 novembre 2019 per partecipare all’iniziativa indetta da Istituto Oikos, Help Code Italia, Acquario di Genova e Comune di Milano con Muse-Museo delle Scienze di Trento, per individuare tre giovani artisti per la realizzazione di tre installazioni d’arte pubblica.

Le opere vincitrici saranno poi esposte al pubblico nel 2020 presso l’Acquario di Genova, in piazza XXIV Maggio a Milano, e al MUSE – Museo delle Scienze di Trento.

concorso plastica nei mari

Foto di El Greco 1973 su Shutterstock

L’idea fa parte del progetto “Life Beyond Plastic: mobilitazione giovanile e attuazione di buone pratiche per ridurre l’inquinamento da plastica nei mari”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Il bando è destinato ad artisti con meno di 40 anni residenti in Italia. Il tema di base è l’inquinamento da plastica nei mari e dovrà essere indirizzata per il progetto di destinazione a Genova, Milano o Trento.

I tre progetti selezionati permetteranno agli autori di avere la possibilità di partecipare a una residenza artistica e di ricerca funzionale alla finalizzazione dell’idea progettuale. A ogni artista sarà corrisposto un contributo economico per l’ideazione, la realizzazione e l’allestimento dell’opera nella sede prescelta di 8.000 euro. Il presidente della giuria che analizzerà i progetti è Stefano Boeri, direttrice artistica Maria Cristina Finucci. L’esito del concorso sarà comunicato agli autori selezionati entro il 25 novembre 2019.

Un capodoglio in plastica per sensibilizzare sull’emergenza inquinamento negli oceani

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post