Tutti pazzi per Clubhouse: il nuovo social di cui tutti parlano!

Con Clubhouse non si può scrivere e non è possibile condividere foto o video: si può solo parlare o ascoltare. Il social è diviso in stanze e si entra solo su invito. Clubhouse si offre come network basato sulla voce, dove cioè le persone interagiscono con le parole dette, e non con quelle scritte. Clubhouse si è aperto al mondo all’inizio di questo 2021.

Il potere dei social network. Come influenzano la mente e le nostre vite

Tutti pazzi per Clubhouse!

Clubhouse nasce nell’aprile del 2020 grazie alla startup Alpha Exploration della Bay Area di San Francisco guidata da Paul Davison e Rohan Seth. L’interesse per il nuovo social è nato in pieno periodo pandemico ed è cresciuto anche grazie all’ingresso di celebrità dello star system americano.

Le vicende legate alla chiusura del social Parler, dopo l’allontanamento da Twitter dell’ex presidente degli USA, Donald Trump, hanno accresciuto l’interesse nella ricerca di social di altro tipo, e Clubhouse si è dimostrato pronto ad offrire un’esperienza innovativa: l’uso della propria voce come unico elemento di comunicazione. Nella settimana dal 18 al 24 gennaio, Clubhouse ha registrato la presenza di due milioni di utenti nelle sue stanze.

Clubhouse: il nuovo social di cui tutti parlano

Tutti pazzi per Clubhouse: il nuovo social di cui tutti parlano! – shutterstock 1903243159 Di Yalcin Sonat

Ma che cos’è Clubhouse e come funziona?

Clubhouse è un social network al momento utilizzabile solo attraverso un’app per iOS. Consente l’interazione tra utenti soltanto attraverso l’audio. Si può quindi solo parlare o ascoltare altri che parlano. Non è possibile scrivere testi, pubblicare immagini o video, né inserire link. L’unico modo per comunicare con gli altri è parlare con la propria voce.

Clubhouse è diviso in stanze. Si può accedere a quelle già create e se ne possono creare di nuove dal proprio account. Possono essere

  • stanze Open (aperte), cioè con ingresso libero a tutti;
  • stanze Social, nelle quali possono entrare solo le persone che si seguono;
  • stanze Closed (chiuse), quelle private nelle quali entrano solo gli utenti invitati personalmente dal creatore della stanza.

Ogni stanza ha un moderatore che ha il potere di decidere chi può parlare tra le persone presenti in essa, che quindi diventeranno Speakers autorizzati a dire la propria. Un utente che vuole parlare ha a disposizione l’icona di una mano alzata. Una volta entrati come Speakers si può comunque silenziare il proprio microfono.

Come si utilizza l’app?

Utilizzare l’app è molto semplice:

  1. Scarica l’app da App Store Apple
  2. Scegli un username
  3. Attendi di essere invitato da qualcuno

Quando ricevi l’invito ecco i passaggi da compiere:

  1. Apri un profilo con foto, bio e link social a Twitter e Instagram.
  2. Scegli i tuoi interessi
  3. Inizia a seguire altri profili
  4. Chatta via audio con i singoli utenti, con i tuoi followers oppure entra in una room.

The Climate App, il social network contro la crisi climatica

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu? 

  • Per il momento Clubhouse è solo su invito ed è obbligatorio collegare l’account ad un numero telefonico.
  • In un post sul blog di Clubhouse viene spiegato che, grazie al successo del social e all’ingresso di nuovi investitori, la piattaforma renderà le iscrizioni libere dagli inviti nel corso del 2021.
  • Per iscriversi a Clubhouse bisogna avere almeno 18 anni. Ma il social non mette in atto alcuno strumento di verifica circa l’età degli utenti che si registrano.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.