Spostamenti a Natale, cosa si può fare e cosa no

Quali sono gli spostamenti consentiti a Natale e quali no? Ecco tutte le regole, adottate dal Governo, che siamo tenuti a seguire fino al 6 gennaio. 

Spostamenti a Natale, cosa si può fare e cosa no

Punto fermo di questo Natale 2020 è il coprifuoco che scatterà sempre alle 22 senza distinzione tra giorni lavorativi, prefestivi e festivi. Stop agli spostamenti tra Regioni mentre ci si potrà muovere all’interno del proprio territorio regionale, quindi anche tra Comuni, muniti di autocertificazione. Conosciamo nel dettaglio cosa si può fare e cosa no durante le festività natalizie.

Covid-19: quali misure restrittive sono più efficaci per limitare i contagi?

Regole da seguire

Per quanto riguarda gli spostamenti nei giorni rossi (ovvero 24. 25, 26. 27, 31 dicembre e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio) è possibile muoversi una sola volta al giorno, per far visita a parenti e amici, per un massimo di due persone. A questi si possono aggiungere minori di 14 anni, disabili o persone non autosufficienti. Nei giorni arancioni (ovvero 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio) gli spostamenti sono liberi all’interno del proprio comune, mantenendo lo stesso principio e un massimo di due persone non conviventi in visita per abitazione. Negli stessi giorni sono consentiti gli spostamenti da comuni con meno di 5mila abitanti entro una distanza di 30km. In tutti i casi ci si potrà muovere solo dalle 5 alle 22 e muniti di autocertificazione. 

Spostamenti a Natale - albero di Natale

Spostamenti a Natale, cosa si può fare e cosa no – SHUTTERSTOCK

Fino al 6 gennaio è consentito raggiungere le seconde case, purché nella stessa Regione e solo dalle 5 alle 22. È possibile fare visita ai parenti non autosufficienti anche tra comuni e Regioni diverse. Restano aperti anche nei giorni rossi gli alimentari, le farmacie e le parafarmacie, i tabaccai, le edicole, le librerie, i parrucchieri, le lavanderie. Tutti gli altri esercizi saranno invece chiusi. Per bar e ristoranti è consentito l’asporto. È poi possibile svolgere attività fisica individuale in prossimità della propria abitazione. In caso di violazione delle suddette regole si applica una multa che può andare dai 400 ai 1.000 euro.

Covid nei bambini: come distinguerlo da raffreddore o influenza?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Lo stop di Natale agli spostamenti da tutte le regioni colpisce oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno si sono mossi, nel periodo delle feste, per raggiungere parenti, amici o mete di vacanza.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa