Siccità: le sei regioni più colpite

Le regioni più colpite dalla mancanza di pioggia

Nord e Centro Italia sono attualmente le zone che più soffrono questa situazione di siccità. L’acqua manca e le precipitazioni faticano ad arrivare. Ecco, le regioni che attualmente stanno fronteggiando questa situazione: Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Valle D’Aosta, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Puglia.

Basilicata Blu Transition: il sistema lucano dell’acqua a Expo Dubai

Siccità: le regioni più colpite, dati aggiornati

L’emergenza siccità si sta facendo sentire sempre di più, in particolare in sei regioni italiane. Le scarse precipitazioni hanno portato gravi conseguenze, con effetti a cascate sulle coltivazioni. La regione, che attualmente, sta affrontando in pieno l’emergenza è il Piemonte, la situazione più grave a livello nazionale. Successivo al Piemonte, si posiziona il Friuli-Venezia Giulia, che, entra in stato di emergenza idrica. Infatti, è stato posto un razionamento per ben 40 comuni nella zona di Verona. Questa è la situazione attuale delle zone, ecco, i dati recuperati da Skytg24:

  • Piemonte, la regione che resta in prima linea, quella che versa in condizioni più critiche. L’acqua è già stata razionata in ben oltre 200 comuni. Si tratta di una riduzione che viaggia tra il 40% e il 50%, un record minimo storico.
  • Friuli-Venezia Giulia, anch’essa è entrata in stato di sofferenza idrica. Infatti, anche qua è stato limitato l’uso domestico.
  • Valle D’Aosta, in questo caso specifico la situazione colpisce anche nevi e ghiacciai. La portata della Dora Baltea si è dimezzata, da 243 metri cubi al secondo a 135.
  • Lombardia, anch’essa colpita dalla siccità. Ma in cui, la situazione è ancora sotto controllo.
  • Veneto, in provincia di Verona è già scattato il razionamento, di ben 40 comuni.
  • Emilia-Romagna, i primi stop sono scattati nel settore di produzione idroelettrica.
  • Marche, i fiumi hanno raggiunto portati verso i minimi storici.

Come risparmiare acqua in giardino: ecco i trucchi

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati rilevati dalle rete di centraline del CML – Centro Meteo Lombardo, nelle località di pianura dotate di pluviometri nel 2022 non si sono raggiunti neanche i 150 mm di precipitazioni, quindi è meno di un terzo delle piogge che solitamente arrivano a maggio e giugno.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post