Russia, rilasciati oltre 500 leoni in strada per garantire la quarantena – La Fake News

È tempo di Coronavirus, è tempo di fake news. E questa sera è toccata alla Russia: spopola sul web la notizia che si diffonde a macchia d’olio.

 «Breaking News. La Russia ha rilasciato oltre 500 leoni in strada per assicurarsi che la gente rimanga in casa durante l’epidemia. Vladimir Putin ha liberato circa 500 leoni per costringere le persone a rimanere in casa». 

La foto allegata? Ritrae l’immagine di un leone di nome Columbus che nell’aprile 2016 venne sorpreso a passeggiare in strada. L’animale apparteneva a una troupe televisiva.

Aumentano purtroppo i casi di Coronavirus e con loro anche le fake news e le truffe

Da quando è scoppiata l’epidemia, ormai diventata pandemia, di Coronavirus, nascono giorno dopo giorno sempre più truffe legate al COVID-19. L’ultima in ordine di arrivo è la falsa email dalla banca, che coinvolge nomi come Intesa San Paolo, Poste Italiane o Monte dei Paschi di Siena – solo per indicarne alcune – e cerca di carpire informazioni  via email  a ignari  cittadini.

I truffatori mandano finte email con il logo di istituti bancari in cui si commentano gli ultimi incalzanti provvedimenti inviando  un link, a cui si  invita a cliccare, che rimanda a una pagina esterna (recante sempre colori e grafica degli istituti) dove inserire i propri dati personali.

ATTENZIONE: mai cliccare su  un link di una email e poi  inserire i propri dati e codici personali nella pagina che si apre. Per accedere alla  banca scrivete sempre prima l’indirizzo sul browser e mai arrivando da  un  link di una  email

Con il Coronavirus aumentano le truffe

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo, e tu? 

  • Consigliamo i  lettori di affidarsi sempre a fonti certe per verificare una   notizia. Nonostante tutte le precauzioni, i “messaggi virali” che diffondono Fake News continuano a inquinare la rete. Per verificare se una notizia è autorevole, verificare per esempio se il sito web o la pagina social che la pubblica è rifibile a un ente scientifico o a un ricercatore scienticifico che ha pubblicato su riviste scientifiche studi vicini allo stesso argomento, utilizzando ad esempio https://scholar.google.it/

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Share Post
Written by