Quanti sono gli Ospedali in Italia?

L’ospedale o nosocomio, è un’istituzione per l’assistenza sanitaria, dove, attraverso il ricovero delle persone malate, si cerca di curare e di guarire i  pazienti. Normalmente è costituito da strutture che formano un complesso di edifici, dove vi si trovano i vari reparti e le relative stanze che accolgono i malati. Tramite l’area del Pronto Soccorso, si accetta la medicina d’urgenza, in base ai vari codici di gravità. In ogni paese e città ne è presente almeno uno, ma quanti sono gli ospedali in Italia?

Dati per il numero di ospedali in Italia

A seguito di una ricerca tramite i dati Istat risalenti al 2018, si riscontrano un totale di 1048 strutture ospedaliere in Italia. Di cui 571 fra le aziende pubbliche e le restanti 477 fra le strutture private accreditate.

I 10 migliori ospedali in Italia

Newsweek ha stilato la nuova classifica dei World’s Best Hospitals 2020; vediamo la lista delle 10 migliori aziende ospedaliere italiane:

  1.  Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano;
  2. Policlinico Universitario Gemelli di Roma;
  3. il Policlinico Sant’Orsola- Malpighi di Bologna;
  4. Istituto Clinico Humanitas di Milano;
  5. Ospedale San Raffaele – Gruppo San Donato, i di Milano;
  6. Azienda Ospedaliera di Padova;
  7. l’ Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo;
  8. Ospedale Borgo Trento di Verona;
  9. Struttura del Policlinico San Matteo di Pavia;
  10. IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

Ecco quanti medici ci sono in Italia – Numeri aggiornati

Tipologie di Ospedali

Le aziende ospedaliere si differenziano in due gruppi:

  1. Ospedali e strutture Pubbliche: che includono le ASL (Aziende sanitarie locali), le AO (Aziende Ospedaliere) e AOU (Aziende ospedaliero-universitarie) e ARNAS ( aziende di rilievo nazionale di alta specializzazione).
  2.  Strutture Private: rappresentate dagli IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), che in realtà sono mezze pubbliche e mezze private; le case di cura private accreditate; tutti gli studi privati che non rientrano nel sistema sanitario nazionale e quindi, con il totale pagamento della visita medica o intervento.
Quanti sono gli ospedali in Italia

Quanti sono gli ospedali in Italia?  – Foto di michaeljung per shutterstock

Il personale ospedaliero

Gli ospedali non sono solo dei luoghi dove recarsi quando non ci si sente bene; come un’azienda, possiede dei veri e propri organi gestiti e presenziati da persone che svolgono i propri ruoli per un corretto funzionamento di ogni parte e reparto ospedaliero. Vediamo quali:

  • Personale sanitario: che comprende il Primario o Dirigente Medico, ovvero il responsabile dei reparti, unità o Dipartimenti; i Medici Specialisti, il Caposala o Coordinatore Infermieristico e, infine, il Personale Infermieristico;
  • Personale di Servizio: composto dal Personale Ausiliario, che gestisce i reparti e il magazzino; dai Portantini che si occupano dei trasferimenti interni ed esterni; dagli Auto-trasportatori di farmacia, vitto e biancheria, fino agli Inservienti e Ascensoristi.

Coronavirus, da Armani ai Ferragnez gli ospedali ricevono aiuti

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?
  • L’ ospedale Niguarda di Milano, si è posizionato al 47esimo posto nella classifica globale per le migliori strutture. È  l’unico ospedale italiano a essere entrato nella classifica della Top 50 mondiale.
  • Durante tutto l’Alto Medioevo i soli luoghi di cura erano i monasteri e i conventi che fornivano assistenza gratuita ai bisognosi.
  • Il più antico ospedale d’Europa è  l’Ospedale di Santo Spirito in Sassia a Roma, le cui origini risalgono  all’ VIII secolo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project