Vai al contenuto
Putin

Putin: la Federazione internazionale di judo lo sospende dalla carica di presidente

Condividi L'articolo su

L’International Judo Federation ha sospeso Vladimir Putin dalla carica di presidente onorario e ambasciatore dell’organizzazione. Lo comunica la stessa Federazione attraverso il proprio sito web comunicando che la decisione è stata presa “alla luce del conflitto militare in corso in Ucraina“.

Putin: la Federazione internazionale di judo lo sospende dalla carica di presidente

Si potrebbe pensare che a fronte delle dure sanzioni imposte alla Russia, da parte dell’Unione Europea, questa decisione non sia poi “così grave“. Non è proprio così se si considera quanto questa scelta possa essere un’offesa per Putin e anche un ulteriore affronto alla sua immagine. Ciò non tanto per la popolazione mondiale che dispone di diversi elementi per farsi un’idea sul personaggio in questione, quanto per quella parte di popolazione russa che ancora, in qualche modo, vede in Putin il proprio presidente.

Anonymous: la cyberguerra contro la Russia

Vladimir Putin e l’arte del judo

Il judo è da sempre una delle passioni del presidente russo. Putin ha cominciato a praticare l’arte fondata dal professore giapponese Jigoro Kano all’età di 14 anni fino a diventare poi il più noto praticante di judo al mondo. Arte che continua a praticare tutt’oggi. Sono molti gli osservatori internazionali che ritengono che siano proprio le teorie del judo ad aver ispirato alcune strategie politiche dell’ex colonnello del KGB.

Quanto sia importante tale arte per il presidente della Russia lo dimostra anche il fatto che lo stesso ha dedicato un libro dal titolo “Impara il judo con Putin. La storia la tecnica la preparazione”. In questo libro vengono affrontati molteplici aspetti legati al judo, dalle basi teoriche alle regole da seguire nella preparazione atletica. Buona parte del volume è dedicata alla descrizione delle tecniche del judo e all’analisi delle mosse fondamentali del sambo, metodo di autodifesa elaborato dalla scuola russa.

In Russia è nato il movimento anti-Putin contro la violenza della guerra

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Istituto Demopolis ha effettuato un sondaggio in cui viene chiesto agli italiani quanto sono preoccupati per la guerra tra Russia e Ucraina. Il 65% dei connazionali si dichiara molto preoccupato in relazione al conflitto, il 16% abbastanza preoccupato. Mentre il 15% poco preoccupato e la restante percentuale, ovvero il 4% non è affatto preoccupata dalla guerra.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News