Vai al contenuto
Plastica

Plastica: a Milano arriva Circool, l’hub per il riciclo creativo

Condividi L'articolo su

Plastica: recupero e riciclo creativo

A Milano, dalla collaborazione tra i professionisti Il Vespaio e il network Wau, nasce Circool. Si tratta di un hub che consentirà il recupero della plastica e il suo riciclo creativo volto alla costruzione di pannelli e componenti di arredo urbano. Economia circolare ed education sono le fondamenta su cui si baserà il progetto Circool.

Il progetto Circool

Circool sarà un vero e proprio hub del riciclo. Uno spazio di oltre 100 metri quadri, all’interno del Lido di Milano, sarà così interamente dedicato all’economia circolare. Qui si darà nuova vita agli scarti della plastica che potranno essere trasformati in oggetti di arredo urbano da mettere a disposizione della città. Dalle sedie ai tavoli e alle panchine che potranno essere installati nelle scuole e nelle sedi delle associazioni aderenti o in parchi e luoghi pubblici individuati con il Comune di Milano.

Questo spazio oltre a quanto concerne il lato creativo e produttivo ospiterà anche incontri e progetti di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali. Questi ultimi saranno rivolti in particolar modo ai più piccoli con laboratori e incontri organizzati ad hoc. In merito a come si svolgerà il lavoro i volontari dell’associazione si occuperanno di ritirare regolarmente la plastica. Dopodiché ogni rifiuto sarà lavato, separato per tipologia di plastica e infine tritato nella macchina trituratrice.

Il tessuto derivato dalla plastica per il design del futuro

Triturare la plastica per ottenere materia prima riciclabile

Al centro del progetto ci sono delle specifiche macchine che hanno il compito di triturare i rifiuti di plastica e in questo modo creare una materia prima riciclabile. Questa strumentazione è costruita grazie a Plastic Precious. Il progetto, ideato dall’olandese Dave Hakkens, ha permesso di renderle disponibili in modalità open source consentendo di costruire macchine piccole ed economiche. Due di queste saranno presenti a “Fa’ la cosa giusta“, ovvero la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che si terrà a Milano dal 29 aprile all’1 maggio 2022.

IKEA si fa green: entro il 2028 la plastica scomparirà dall’azienda

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Dai dati dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), pubblicati nel “Rapporto 2020 sui rifiuti urbani”, si evince come la fabbricazione di imballaggi di plastica dal 2015 non sia stata ridotta bensì sia aumentata dell’8,7%. Nel 2019 sono state prodotte 2.315 migliaia di tonnellate di involucri di plastica, pari a 186,5 migliaia di tonnellate in più rispetto al 2015.
  • L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha stimato che solo il 9% della plastica viene riciclata.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News