Padroni in quarantena: arriva il corso per portare a spasso i loro animali

Con i padroni in quarantena, gli animali domestici oggi vengono seguiti forze dell’ordine e dai volontari che si occupano della loro salute anche in questo momento così complesso. Ecco perché si è sentita l’esigenza di trovare una soluzione migliore.

Pet therapy: come gli animali possono essere la giusta cura per l’uomo

Padroni in quarantena? Ecco La soluzione

Ormai le associazioni di volontariato ricevono richieste di aiuto da parte di proprietari di animali bloccati in casa in quarantena o addirittura ammalati di Coronarivus continuamente, poicé si ha necessità di un aiuto per far uscire gli animali almeno due o tre volte al giorno.

Per questo, i volontari dell’associazione Oasi degli animali di Cinisello hanno stretto una collaborazione con protezione civile e hanno attivato un servizio di dog sitter per queste evenienze. Non solo, per non arrivare impreparati, hanno attivato un corso di formazione per i volontari che si occupano di portare a spasso i cani di famiglie in quarantena. L’addestratore di Endas settore cinofili Giuseppe Lo Nardo ha fornito ai volontari informazioni preziose su come condurre cani che non conoscono.

Lavorare con gli animali: tutte le possibilità

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Purtroppo, nel corso del week-end è stato segnalato un ennesimo vile attacco nei confronti degli animali domestici. Sono stati rinvenuti alcuni bocconi avvelenati con topicida di colore azzurro nell’area verde utilizzata da molti cani della zona. Questa è stata messa in sicurezza ma, come dicono i volontari “accanto al Coronavirus esiste un altro virus più duro da debellare, la cattiveria”.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA