Oggi è la giornata mondiale della lotta contro la povertà

Il 17 ottobre è la giornata internazionale della lotta contro la povertà.

La giornata è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione 47/196 del 22 dicembre 1992. L’idea è nata da Padre Joseph Wresinski e circa 100,000 difensori dei diritti umani riuniti il 17 ottobre 1987 sulla piazza del Trocadero a Parigi, occasione nella quale hanno espresso il loro rifiuto della miseria esortando l’umanità a unirsi per far rispettare i diritti umani.

Il Consiglio d’Europa, sulla base della Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo, che stabilisce i diritti e le libertà fondamentali, e la Carta Sociale europea che stabilisce i diritti sociali, compreso il diritto alla protezione contro la povertà e il diritto all’alloggio, partecipa alla celebrazione della Giornata internazionale per l’eliminazione della povertà ogni anno e organizza una cerimonia davanti alla pietra commemorativa, simbolo del rifiuto della povertà, sul piazzale del Palais de l’Europe, a Strasburgo.

lotta alla povertà

Foto di Chinnapong su Shutterstock

La povertà non indica solo una mancanza di reddito, è anche espressione di fragilità, insicurezza ed è alla base di alcuni problemi individuali e sociali.

Lo scorso anno, Caritas ha rilevato dei dati che testimoniamo l’aumento delle persone in carico alla propria rete l’incremento di coloro che sperimentano contemporaneamente fragilità di diversa natura, mescolando povertà materiali e immateriali.

Negli ultimi anni il nostro paese si è mosso nel tema delle politiche di contrasto alla povertà con iniziative quali sostegno all’inclusione attiva (2016), Reddito di Inclusione (2017) e Reddito di cittadinanza (2019). Per garantire risultati concreti però, la fase di attuazione è delicata e va monitorata per poter raccogliere gli elementi necessari a costruire proposte adeguate al fenomeno della povertà assoluta ancora presente in modo da giungere a un’azione sempre più integrata per poter rispondere all’articolata condizione di povertà attraverso un approccio collettivo e una visione integrale che metta al centro la persona.

Nasce la mappa globale della povertà: dai satelliti agli abitanti

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it