Irlanda sempre più green: pianterà 440 milioni di alberi nei prossimi 20 anni

L’Irlanda pianterà 440 milioni di alberi entro il 2040 secondo le direttive del Climate Action Plan, il piano d’azione per il clima. Piano che prevede anche comportamenti virtuosi come emissioni zero entro il 2050, incentivi per energie rinnovabili, per veicoli elettrici e per costruire abitazioni  a emissioni zero. 

Ventidue milioni di alberi saranno  piantati in Irlanda ogni anno per i prossimi due decenni.  Lo precisa il Governo in una nota:

Le perturbazioni climatiche stanno già avendo impatti diversi e di ampia portata sull’ambiente, sulla società, sulle risorse economiche e naturali dell’Irlanda. Il piano d’azione per il clima stabilisce un obiettivo ambizioso da sviluppare nei prossimi anni per affrontare questo problema. Il piano identifica chiaramente la natura e la portata della sfida. Descrive l’attuale situazione in tutti i settori chiave, tra cui elettricità, trasporti, ambiente costruito, industria e agricoltura, e traccia un percorso verso ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione. Riflettendo sulla priorità centrale che i cambiamenti climatici avranno nei nostri sistemi politici e amministrativi nel futuro, il Piano stabilisce accordi di governance che includono l’impermeabilizzazione delle nostre politiche, la definizione di budget per il carbonio, un Consiglio consultivo sui cambiamenti climatici rafforzato e una maggiore responsabilità nei confronti degli Oireachtas. Questo piano riconosce chiaramente che l’Irlanda deve intensificare in modo significativo i suoi impegni per affrontare le perturbazioni climatiche. Il ruolo di guida che sia il governo che gli enti pubblici possono svolgere nell’attuazione precoce del clima è fondamentale per raggiungere i nostri obiettivi di decarbonizzazione. Intraprendere azioni decisive per affrontare le perturbazioni climatiche sarà una grande sfida per ogni dimensione della nostra società, ma i vantaggi sono enormi: case più calde, aria più pulita, un uso sostenibile delle risorse scarse del mondo, comunità più connesse, valori autentici e posti di lavoro di qualità nelle imprese che possono competere in un mondo decarbonizzato.

Fondamentale sarà convincere gli agricoltori a destinare alcuni dei loro territori per la piantagione di alberi. Il Governo sta dunque già organizzando incontri paese per paese per incoraggiare e sensibilizzare le comunità a sostenere gli obiettivi previsti. Inoltre ci saranno incentivi nell’acquisto di veicoli elettrici, con una previsione di aumenti di 100.000 unità all’anno nel prossimo decennio. Fino a raggiungere la quota stimata di un milione di autovetture a emissione zero entro il 2030. Inoltre 50.000 abitazioni all’anno subiranno profonde modifiche e miglioramenti per trsformarle in edifici in classe energetica zero-emission.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Anche l’Australia ha l’obiettivo di piantare oltre un miliardo di alberi entro il 2050, al fine di assorbire 18 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.
  • La Cina, uno dei dieci paesi più inquinati del mondo,  grazie all’iniziativa The Trillion Tree Campaign nata a partire da un progetto delle Nazioni unite, ha già piantato ben 2,8 miliardi di alberi. Nell’agosto 2018 August 2018 si è arrivati a 15.2 miliardi di alberi piantati in 193 paesi.

Adottare un albero si può, ecco come fare

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it