Ecco come lavarsi le mani contro il Coronavirus Covid-19

Il consiglio più importante che gli esperti di salute possono darci per aiutarci a rimanere al sicuro da COVID-19 è questo: lavarsi le mani


Non possiamo necessariamente controllare ciò che tocchiamo. Non possimo controllare chi altro l’ha toccato. Ma possiamo prenderci cura delle nostre mani. Il  sito del Ministero della Salute ha pubblicato un insieme di regole per difendersi dal Codid-19
, utilizzando disinfettanti e detergenti, spiegando quali siano le modalità d’uso e percentuali di efficacia per l’utilizzo domestico.

Il lavaggio delle mani – con acqua e sapone – è un’arma molto più potente contro i germi di quanto non sembri.

I coronavirus, come la versione di quest’anno che ha lasciato in tutto il mondo milioni di infetti da COVID-19, sono racchiusi in un involucro lipidico, fondamentalmente uno strato di grasso. Il sapone può spezzare quel grasso e rendere il virus incapace di infettarti.

La seconda cosa che fa il sapone è meccanica. Rende la pelle scivolosa in modo che con abbastanza sfregamento, possiamo rimuovere i germi e sciacquarli via.

Sembra piuttosto semplice, ma la stragrande maggioranza delle persone continua a non farlo bene.


Un recente studio che aveva addestrato gli osservatori a guardare discretamente più di 3.700 persone che si lavavano le mani, ha dimostrato che solo circa il 5% di loro ha seguito tutte le regole. Circa una persona su quattro si è appena bagnata le mani senza usare il sapone: una mossa che i ricercatori dell’igiene chiamano “splash and dash”. Circa uno su 10 non si è lavato affatto dopo un viaggio in bagno. Il difetto più comune per la maggior parte delle persone era il tempo. Solo il 5% ha trascorso più di 15 secondi a lavarsi, sfregarsi e sciacquarsi le mani.

Con un nuovo virus a piede libero, la posta in gioco ora è più alta. È tempo di accelerare la tua tecnica.

Come? Bene, prima apri l’acqua. Non importa se calda o fredda.
Che dire di saponetta? Numerosi studi hanno scoperto che i batteri possono rimanere sulle saponette che rimangono bagnate quando vengono utilizzate frequentemente. Ma  i batteri non sembrano trasferirsi al prossimo utente. Se la saponetta appare viscida, sciacquala sotto l’acqua prima di insaponare le mani e prova a riporla in modo che si asciughi tra un utilizzo e l’altro.

Se sei in un bagno pubblico e non c’è sapone, strofinarti le mani sotto l’acqua è sempre meglio che niente. Uno studio del 2011 condotto da ricercatori della London School of Tropical Hygiene ha scoperto che il lavaggio con sola acqua riduceva i batteri presenti sulle mani a circa un quarto del loro stato di prelavaggio. Il lavaggio con acqua e sapone ha portato il conteggio dei batteri a circa l’8% di dove si trovavano prima del lavaggio.

Quanto tempo dovresti lavarti le mani? Almeno 40 secondi, secondo il sito del Ministero della Salute. Più o meno il tempo  necessario per cantare la filastrocca   “Tanti auguri a te…” due volte. 

Per i bambini ci sono tante filastrocche cantate su youtube 

Lavarsi le mani può mantenerti sano e prevenire la diffusione di infezioni respiratorie e diarroiche da una persona all’altra. I germi possono diffondersi da altre persone o superfici quando:     Tocca occhi, naso e bocca con le mani non lavate     Preparare o mangiare cibi e bevande con le mani non lavate     Toccare una superficie o oggetti contaminati     Soffia il naso, tossisci o starnutisci nelle mani, quindi tocca le mani o gli oggetti comuni di altre persone Tempi chiave per lavarsi le mani Puoi aiutare te stesso e i tuoi cari a rimanere in salute lavandoti spesso le mani, specialmente durante questi momenti chiave in cui è probabile che tu possa contrarre e diffondere germi:

  • Prima, durante e dopo aver preparato il cibo
  • Prima di mangiare cibo
  • Prima e dopo la cura di qualcuno a casa malato di vomito o diarrea
  • Prima e dopo il trattamento di un taglio o di una ferita
  • Dopo aver usato il bagno
  • Dopo aver cambiato i pannolini o aver pulito un bambino che ha usato il bagno
  • Dopo aver soffiato il naso, tossire o starnutire
  • Dopo aver toccato un animale, alimenti per animali o rifiuti animali
  • Dopo aver maneggiato alimenti per animali o dolcetti per animali domestici
  • Dopo aver toccato la spazzatura

Durante la pandemia COVID-19, dovresti anche pulire le mani:

  • Dopo essere stato in un luogo pubblico e aver toccato un oggetto o una superficie che potrebbero essere frequentemente toccati da altre persone, come maniglie delle porte, tavoli, pompe di benzina, carrelli della spesa o registri / schermi elettronici della cassa, ecc.
  • Prima di toccarti gli occhi, il naso o la bocca perché è così che i germi entrano nei nostri corpi.

Come “combattere” il Coronavirus con una buona alimentazione

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Foto in copertina di ivabalk da Pixabay

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.