Giornata Mondiale della Tolleranza: ecco perché si celebra

Oggi, mercoledì 16 novembre, si celebra la Giornata Mondiale della Tolleranza. Si tratta di un evento proclamato dall’ONU per ricordare l’approvazione della Dichiarazione dei principi sulla tolleranza. Ecco cosa c’è da sapere sulla celebrazione.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha deciso, nel 1995, di istituire la Giornata Mondiale della Tolleranza, per ricordare l’adozione di tutti gli stati dell’UNESCO della Dichiarazione sul principio di tolleranza.

Perché si celebra la Giornata della Tolleranza?

La Giornata Internazionale della Tolleranza è stata istituita ufficialmente dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1995, in onore dell’adozione della Dichiarazione universale dei diritti umani approvata nel 1948. L’obiettivo della celebrazione è quello di diffondere e invogliare la comunità mondiale al valore della tolleranza e della non violenza. A favore di questo fine, l’UNESCO ha istituito il premio Madanjeet Singh e, inoltre, ogni anno vengono organizzate diverse conferenze, eventi e festival in onore della giornata. In particolare, si può citare il noto Festival internazionale dei cartoni animati che si tiene ogni anno a Drammen, Norvegia.

Giornata Mondiale della Tolleranza

Giornata Mondiale della Tolleranza ecco perché si celebra – Foto di Canva

Cos’è la tolleranza secondo la Dichiarazione?

Come evidenziato nella Dichiarazione, con il termine “tolleranza” non si intende l’indulgenza o l’indifferenza. Tolleranza significa rispettare e apprezzare la vastità delle culture del mondo, delle forme di espressione e dei modi di essere dell’uomo. La tolleranza, quindi, è fondamentale per garantire la sopravvivenza della comunità, in quanto consente di riconoscere la libertà e i diritti dell’altro, anche se l’altro è diverso da noi.

Il premio Unesco Madanjeet Singh: ecco come nasce e in cosa consiste

Nell’anno 1995, in occasione dell’Anno per la tolleranza e del centoventicinquesimo anniversario della nascita di Mahatma Gandhi, l’UNESCO ha deciso di celebrare l’anno con l’istituzione di un premio ancora oggi riconosciuto. Si tratta dell’ Unesco-Madanjeet Singh prize for the promotion of tolerance and non-violence, meglio noto come “UNESCO-Madanjeet Singh per la Promozione della Tolleranza e della Non-violenza”. L’UNESCO ha istituito il  riconoscimento con l’obiettivo di premiare tutte le persone, le istituzioni, gli enti o le organizzazioni non governative che hanno contribuito, con le proprie attività in campo artistico, culturale o scientifico, alla promozione e divulgazione di questi due valori fondamentali: la tolleranza e la non violenza. Il premio Madanjeet Singh deve il nome ad un ambasciatore indiano riconosciuto come promotore di pace in tutto il mondo. 

Giornata Mondiale della Tolleranza

Giornata Mondiale della Tolleranza ecco perché si celebra – Foto di Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nell’edizione 2020 del premio UNESCO-Madanjeet Singh per la Promozione della Tolleranza e della Non-violenza, si è aggiudicato la vittoria il Centre Résolution Conflits. Quest’ultimo ha ricevuto il premio per il  grande impegno dimostrato nel promuovere la pace nella Repubblica Democratica del Congo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da