Ecosistema urbano 2020: la classifica delle città più sostenibili di Italia

I dati di Ecosistema urbano 2020 danno un quadro dell’ambiente in Italia. Trento, Mantova e Pordenone sono in testa alla classifica dei capoluoghi italiani per performance ambientali. Tra le ultime ci sono Pescara, Palermo e Vibo Valentia.

Classe energetica degli elettrodomestici: come risparmiare per aiutare l’ambiente

Ecosistema urbano 2020: i dati

L’andamento lento nelle performance ambientali delle metropoli mostra come tra le grandi città siano a due velocità: le prime sono più dinamiche e attente alle nuove scelte urbanistiche, ai servizi di mobilità, alle fonti rinnovabili, alla progressiva restituzione di vie e piazze ai cittadini, alla crescita degli spazi naturali. Le seconde, sono più statiche con un andamento troppo “lento” nelle performance ambientali delle metropoli soprattutto sul fronte smog, trasporti, raccolta differenziata e gestione idrica.

I dati emergono da Ecosistema Urbano 2020, il report annuale sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani stilato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore, che racconta quel lento cambiamento green in atto nella Penisola.

Trento, Mantova, Pordenone, Bolzano e Reggio Emilia si posizionano in cima alla classifica generale di Ecosistema Urbano 2020 che si basa sui dati comunali relativi al 2019, quindi ad un contesto pre-pandemia.

Le posizioni di Ecosistema urbano 2020

Trento e Mantova sono al primo e al secondo posto in graduatoria come lo scorso anno, con buone performance complessive, seguite da Pordenone che conquistano il terzo posto superando così Bolzano che scende al quarto posto. Quinta la città di Reggio Emilia e in

 fondo alla graduatoria troviamo invece: Pescara (102esima), Palermo (103esima) e Vibo Valentia (104esima). Tra le grandi città, dove nel complesso si registra un andamento lento nelle performance ambientali legate soprattutto a smog, trasporti e gestione idrica, si conferma la crescita di Milano (29esima) sempre più attenta alla vivibilità urbana.

Best practice

Per completare, vengono elencate le 17 Best Practices premiate per raccontare le esperienze virtuose in campo che meritano di essere replicate sul territorio nazionale.

Tra queste c’è Cosenza che sull’esempio di Pesaro ha realizzato la Ciclopolitana, una rete ciclabile lunga più di 30 Km che sarà ultimata entro fine 2020. Prato vanta un complesso residenziale (il NzeB di San Giusto) e un mix di alta efficienza energetica con bassi costi di costruzione, pensato per il fabbisogno di famiglie in difficoltà economiche. Benevento punta invece a costruire una rete di quasi 25 chilometri di piste ciclabili integrate con i mezzi del trasporto pubblico e ferroviario per migliorare la mobilità urbana e sviluppare il turismo.

Ambiente, l’1% della popolazione mondiale più ricca ha inquinato il doppio rispetto al resto della popolazione

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • A questo link è possibile reperire il rapporto completo stilato da Legambiente.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it