Dov’era casa tua 750 milioni di anni fa? Scoprilo con Ancient Earth

C’è un sito web che vi permette di inserire il vostro indirizzo di casa per vedere come è cambiato negli ultimi 750 milioni di anni.

Lo strumento interattivo consente agli utenti di posizionarsi in un luogo specifico e visualizzare come si è evoluta la nostra Terra tra il periodo criogenico e il presente

Il suo nome è  Ancient Earth ed è una applicazione che trovate sul sito dinosaurpictures.org, un enorme raccolta sulla vita terrestre in epoche geologiche diverse.

I risultati sono intriganti. Alla fine del Paleozoico, ad esempio, circa 260-250 milioni di anni fa, si verificò la più grande estinzione di tutti i tempi, nota come Grande Estinzione del Permiano in cui scomparve dal 90 al 99% di ogni forma di vita. Di Roma e della futura penisola italiana non c’era ancora traccia: erano immerse  interamente in quello che sarebbe diventato il Mar Mediterraneo.

Ancient Earth nasce da un’idea di Ian Webster, curatore del più grande database digitale di dinosauri al mondo. Webster ha attinto ai dati del Progetto PALEOMAP, guidato dal paleogeografo Christopher Scotese, una  iniziativa che tiene traccia dell’evoluzione della “distribuzione di terra e mare” negli ultimi 1.100 milioni di anni.

Gli utenti possono inserire un indirizzo specifico o una regione più generalizzata, come uno stato o un paese, quindi scegliere una data compresa tra zero e 750 milioni di anni fa. Attualmente, la mappa offre 26 opzioni di cronologia, viaggiando indietro dal presente al periodo criogenico a intervalli da 15 a 150 milioni di anni.

Ancient Earth include una serie di utili funzioni di navigazione, comprese le opzioni di visualizzazione alternate relative alla rotazione del globo, all’illuminazione e alla copertura nuvolosa. Brevi descrizioni dei periodi di tempo scelti compaiono nella parte inferiore sinistra dello schermo, mentre un menu a tendina in alto a destra consente agli utenti di saltare a tappe specifiche della storia, dall’arrivo dei primi organismi multicellulari della Terra circa 600 milioni di anni fa all’inizio la comparsa relativamente tardiva degli ominidi circa 20 milioni di anni fa.

Per passare da un’epoca a un altra, è possibile scegliere manualmente da un menu a tendina o utilizzare i tasti freccia sinistra e destra della tastiera.

Iniziando dall’inizio della sequenza temporale della mappa, vedremo il pianeta evolversi da “macchie di terra irriconoscibili” all’enorme supercontinente di Pangea e, infine, ai sette continenti in cui viviamo oggi.

Campi elettromagnetici responsabili della progressiva estinzione delle api? Cosa c’è di vero?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La Terra, periodicamente, per vari motivi, è soggetta ad estinzioni di massa di numerose specie viventi. Da 500 milioni di anni ad oggi se ne contano ben cinque. L’ultima, la più recente,  è l’estinzione dei dinosauri insieme al 76% degli esseri viventi avvenuta 66 milioni di anni fa. Maggiori informazioni qui.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.