Coronavirus: come si realizza una mascherina fatta in casa

Il tutorial del farmacista: “Così si realizza una mascherina fai da te in 2 minuti”. E no! La mascherina fatta con la “carta da forno” non serve a nulla!

Le mascherine scarseggiano. E chi dovrebbe venderle, ma le ha esaurite, non si rassegna. Soprattutto se fa un pubblico servizio. Così un farmacista di Villanova Mondovì, Luca Somà, ha postato un video che sta diventando virale. «Ho pensato ad una valida alternativa a tutti coloro che in questi giorni mi hanno chiesto una mascherina – spiega -. In questo momento non si riescono a trovare. E quelle che ci sono hanno prezzi stellari».

E prosegue: «Ho visto in questi giorni persone con mascherine ricavate con carta da forno». Attenzione: sono inutili! Ed è una bufala! Come dimostra anche il  chimico Dario Bressanini in un video che proponiamo in questa pagina.

L’occorrente: basta avere in casa garze in tessuto non tessuto 10, una pellicola trasparente, forbici, pinzatrice ed elastici. Due minuti di preparazione, procedimento semplicissimo, e il risultato: una garza che copre completamente naso e bocca. «Una sorta di mascherina fai da te – prosegue il farmacista in video – ma utilissima all’occorrenza».

Chiarendo i dubbi per il suo utilizzo: «Tutte le mascherine sono ad uso h24 poi vanno buttate. Anche questa quindi va rifatta ogni giorno. Le altre mascherine come quelle di stoffa anche se lavate non sono igieniche, è meglio rifarle ogni giorno, altrimenti si rischia di respirare normalmente aria non filtrata». .  .A cura di Chiara Viglietti

Perché le mascherine con la carta da forno  non proteggono per nulla? Lo spiega il chimico  e divulgatore scientifico Dario Bressanini.

Approfondimenti

Ecco quando finirà il coronavirus

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

Molto importante è reperire informazioni ufficiali e non seguire le bufale, le  fake news. Controllate sempre anche data e ora  di perché le notizie si aggiornano di giorno in giorno.  Il Ministero della Salute è la fonte autorevole e principale da seguire, insieme a questo gli aggiornamenti delle ASL, degli ospedali e degli altri Ministeri.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.