Climate Action Week: i ragazzi di Fridays For Future scelgono il Crowfunding

Fridays For Future: la raccolta fondi “green” per prepararsi al terzo Sciopero Globale per il Clima.

La settimana per contrastare i cambiamenti climatici ha avuto inizio venerdì 20 settembre con la marcia a New York dominata dalla presenza carismatica della giovane attivista svedese Greta Thunberg. Sono 150 i Paesi che hanno aderito all’evento che si concluderà venerdì 27, con il 3° Sciopero Globale per il Clima.

Fridays For Future è il movimento studentesco che, ispiratosi all’esempio di Greta e della sua battaglia contro le scelte nefaste per il Clima del Pianeta dei governi mondiali, ha attivato una pagina sulla piattaforma Produzioni dal Basso, che presenta un progetto in crowdfunding nato dall’idea di studenti provenienti da ogni regione d’Italia. Un progetto volto ad autofinanziare l’organizzazione della marcia contro il surriscaldamento globale ma anche a sensibilizzare i politici perché prendano decisioni virtuose per la salvaguardia del Pianeta,  ascoltando  ciò che dicono gli scienziati che da anni ci avvertono del problema.

I fondi saranno impiegati per operare azioni concrete, e per organizzare eventi e iniziative sui temi dei cambiamenti del Clima.

Maggiori informazioni sul network di Fridays For Future su Produzioni dal Basso.

Il fenomeno Greta Thunberg visto con gli occhi della sociologia

Secondo il Guardian, autorevole quotidiano britannico, sono molte le ragioni per cui un giovane dovrebbe aderire alla Climate Action Week e agli scioperi studenteschi. Uno per tutti: perché la scienza lo afferma da anni. Per approfondire:

 

Tutti con Greta, tutti contro Greta: l’ultima parola alla Scienza

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it