Vai al contenuto
Bonus Imu

Bonus Imu: ecco cosa c’è da sapere e le scadenze da rispettare

Condividi L'articolo su

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 16 settembre il provvedimento con tutte le istruzioni per accedere al  Bonus Imu del 50%. Di seguito tutte le informazioni su come funziona e a chi spetta.

Il Bonus Imu è stato introdotto dal Dl n. 21/2022 e il 16 settembre l’Agenzia delle Entrate ha reso pubblico il contenuto della dichiarazione da presentare e le scadenze da rispettare. Ecco cosa c’è da sapere.

Cos’è il Bonus Imu?

L’incentivo è stato introdotto dal governo con la Legge di Bilancio 2022 con l’obiettivo di incentivare lo sviluppo e la crescita delle imprese locali turistiche, contrastando lo spopolamento e il calo demografico. Il bonus Imu è un’agevolazione d’imposta del 50% sull’importo versato come seconda rata nell’anno 2021. Il bonus riguarda esclusivamente le imprese del turismo, per cui sono compresi immobili come: agriturismi, strutture all’aria aperta, strutture legate al settore fieristico e congressuale, immobili termali e i parchi tematici, tra i quali parchi acquatici e parchi faunistici.

Bonus Imu
Bonus Imu del 50%: ecco a chi spetta e come funziona – Foto di Canva

Quali sono i requisiti per accedere al bonus?

Per poter accedere all’agevolazione, come primo requisito è necessario che i proprietari richiedenti siano anche i gestori dell’attività. Si richiede, inoltre, che:

  • l’impresa non deve risultare in difficoltà economica dal 31 dicembre 2019;
  • una riduzione del fatturato di una percentuale minima del 50% nel secondo trimestre 2021 rispetto al 2019;
  • se l’impresa di riferimento è compresa nella categoria di ‘piccola impresa’, è necessario che questa non abbia procedure concorsuali per insolvenza a suo nome.

Come spiegato dal provvedimento, nel caso di crediti d’imposta con un tasso superiore a 150 mila euro, il bonus sarà approvato dopo aver superato le verifiche del Codice delle leggi antimafia e alla comunicazione dell’autorizzazione all’utilizzo.

Tutte le istruzioni per compilare l’autodichiarazione

Per fruire dell’incentivo, come comunicato dall’Agenzia delle Entrate, è necessario presentare un’autodichiarazione contenente il possesso e il rispetto dei vari requisiti richiesti nel provvedimento. Il documento verrà inviato alle Entrate attraverso i canali telematici. Nel caso in cui si presentano richieste con dati incompleti, l’Agenzia richiederà l’integrazione delle informazioni altrimenti la domanda verrà depennata.

Quali date e scadenze ricordare per non perdere il bonus?

L’autodichiarazione da parte del singolo richiedente proprietario deve essere inviata dal 28 settembre 2022 al 28 febbraio 2023. Il provvedimento, inoltre, spiega che entro i 5 giorni dall’invio del documento, l’Agenzia delle Entrate rilascerà una ricevuta comunicando l’esito positivo o negativo e le ulteriori motivazioni. Entro 10 giorni dall’invio, infine, l’Agenzia consegnerà una seconda ricevuta, fondamentale per comunicare ai proprietari richiedenti il riconoscimento, o non, del corretto credito d’imposta. Dopo aver ricevuto la seconda conferma, si ha la possibilità di accedere liberamente al credito d’imposta, seguendo il modello F24.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il governo ha messo a disposizione per il bonus Imu una contribuzione di 10 milioni di euro per 2022 e altri 10 milioni per il 2023.

  • La legge di Bilancio 2022 è la norma italiana che ha introdotti i vari bonus, tra i quali il bonus Imu. La legge di bilancio è uno tra gli atti normativi più importanti dello stato. Questo documento ha la finalità di riportare tutte le previsioni di entrata e di spesa per l’anno successivo, aggiungendo anche tutte le risolse necessarie per raggiungere gli obiettivi prefissati dall’Unione europea. La legge, inoltre, contiene al suo interno anche un bilancio di previsione di scala triennale, che viene aggiornato tramite i risultati ottenuti l’anno precedente.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News