Bonus colf e badanti 2023: cos’è e come funziona

Condividi L'articolo su

Il governo ha introdotto un bonus mensile per tutte le famiglie che decidono di assumere dei collaboratori per le pulizie domestiche. Di seguito tutto quello che c’è da sapere.

Con la finalità di incentivare l’utilizzo dell’indennità di accompagnamento, il governo ha introdotto tre diverse novità, tra bonus, voucher e contributi per le famiglie. Ecco cosa sapere sul bonus colf e badanti 2023.

Cos’è il Piano nazionale per la lotta al lavoro sommerso?

Tra le novità della Legge di Bilancio 2023, è stato accordato il Piano nazionale per la lotta al lavoro sommerso. Si tratta di una serie di misure, in vigore per il triennio seguente, che ha come obiettivo quello di contrastare il lavoro sommerso nei vari settori economici, in particolare il lavoro domestico. Una delle misure presentate dal piano è proprio un bonus e voucher per i badanti nell’anno 2023.

Bonus colf e badanti 2023

Bonus colf e badanti 2023 cos’è e come funziona – Foto di Canva

Quali sono gli obiettivi principali del piano per la lotta al lavoro sommerso?

Nello specifico, il Piano presenta due obbiettivi principali. Da un lato, auspica di incentivare di almeno il 20%  il numero di ispezioni rispetto al 2019. Dall’altro, invece, si mira a contrastare e ridurre il lavoro sommerso di almeno 2 posti. Inoltre, secondo le disposizioni, i settori lavorativi maggiormente coinvolti saranno quello industriale e quello domestico. Secondo i dati emersi dal piano, infatti, circa 780.000 mila sono lavoratori irregolari nel mondo domestico. Per contrastare il lavoro in nero, quindi, il Piano ha introdotto alcuni incentivi e contributi così da fare in modo che le famiglie assumano con regolarità.

bonus colf e badanti 2023

Bonus colf e badanti 2023 cos’è e come funziona – Foto di Canva

Il bonus colf e badanti 2023: ecco come funziona

Per il 2023, è stato approvato il bonus colf e badanti per le famiglie che assumono il collaboratore domestico. Si tratta di un incentivo dato a base mensile e che verrà dato in base al valore ISEE della famiglia in questione. Il bonus, quindi, consente sia alla famiglie meno abbienti di risparmiare sulle spese sia di incrementare il lavoro regolare.

Bonus per l’indennità di accompagnamento

Oltre al bonus colf e badanti, il Piano contro il lavoro sommerso ha presentato anche un ulteriore misura per agire sull’indennità di accompagnamento. L’obiettivo è quello di garantire un utilizzo più mirato dell’indennità, alla quale, al giorno d’oggi, è possibile accedere senza alcun requisito minimo.

bonus colf e badanti 2023

Bonus colf e badanti 2023 cos’è e come funziona – Foto di Canva

Voucher e buoni lavoro per incentivare il lavoro domestico

Un’altra proposta del piano è stata quella di inserire una serie di voucher e buoni lavoro per i datori di lavoro e le famiglie che incrementano il lavoro domestico. Un ulteriore iniziativa, inoltre, è stata quella di aumentare gli sconti fiscali, arrivando a ricoprire oggi il 10% o 15% del prezzo base di un’intera famiglia. Per ricevere gli incentivi, inoltre, si prevede la realizzazione di un sito, dove poter accedere direttamente al settore domestico.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da