Vai al contenuto
bonus affitto 2023

Cos’è il bonus affitto 2023? Ecco quali sono i requisiti di accesso

Condividi L'articolo su

Il bonus affitto 2023 è un incentivo finalizzato a sostenere giovani di età under 31 che hanno stipulato un contratto d’affitto. Ecco alcune informazioni a riguardo.

Tra gli incentivi dei giovani, spicca sicuramente il bonus affitto 2023. Si tratta di un incentivo proposto dalla Legge di Bilancio e finalizzato a sostenere i giovani che hanno stipulato un contratto d’affitto. Di seguito alcune informazioni necessarie per inviare la richiesta di bonus.

Cos’è il bonus affitto 2023?

Il bonus affitto 2023 è un incentivo introdotto con la Legge di Bilancio 2022 e si tratta, nello specifico, di una detrazione finalizzata a sostenere i giovani indipendenti di età tra i 20 e i 31 anni che decidono di lasciare la casa paterna e andare in affitto. Il bonus prevede una detrazione di imposta lorda pari a 991,60 euro nel periodo dei primi quattro anni di contratto. Nel caso in cui, invece, il canone di riferimento è maggiore di quest’ultimo, la detrazione in questione è pari al 20% sull’importo, senza superare i 2000 euro. Inoltre, per poter ottenere il bonus, è necessario che il beneficiario abbia stipulato un contratto di prima abitazione nell’immobile in questione, per cui non può continuare a risiedere presso la casa dei genitori.

bonus affitto 2023
Cos’è il bonus affitto 2023? Ecco quali sono i requisiti di accesso – pexels max rahubovskiy

A chi spetta il bonus?

Come già evidenziato, il bonus spetta ai giovani di età compresa tra 20 e 31 anni con l’obiettivo di sostenerli nelle prime spese economiche di indipendenza, in questo caso appunto in riferimento all’affitto di casa. Uno tra gli aspetti imprescindibili per i giovani richiedenti è il possesso di un reddito non superiore a 15.493,71 euro. Nel caso in cui si tratta di una coppia di giovani a voler richiedere l’incentivo, il reddito tenuto in considerazione dall’Agenzia delle Entrate è il reddito complessivo.

Inviare la richiesta bonus: ecco come fare

Per poter accedere al bonus è necessario inviare all’agenzia delle Entrate l’apposita documentazione. Quest’ultima deve avere inclusi i rispettivi dati personali del richiedente e i dati e le informazioni relative all’immobile in questione, con relativo contratto d’affitto. Inoltre, sarà necessario presentare anche un documento che attesti il reddito del giovane e un altro che dimostri che la tipologia dell’edificio rientra nei requisiti richiesti.

bonus affitto 2023
Cos’è il bonus affitto 2023? Ecco quali sono i requisiti di accesso – Foto di Canva

Quali sono i requisiti necessari per richiedere il bonus?

Come già anticipato, per poter richiedere il bonus è necessario presentare un valore Isee non superiore a 15.493,71 euro. Inoltre, è necessario rispettare tutti i requisiti citati dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare 9/E del 1° aprile 2022. Nello specifico, quindi, per usufruire del bonus è necessario che:

  • nel caso in cui il contratto ha più conduttori, soltanto chi presenta l’età richiesta può ricevere l’incentivo;
  • l’immobile per cui si richiede l’affitto deve essere diverso rispetto alla casa prima dei genitori;
  • la detrazione può essere applicata ai soli giorni di permanenza del locatario presso l’immobile in questione.
bonus affitto 2023
Cos’è il bonus affitto 2023? Ecco quali sono i requisiti di accesso – Foto di Canva
Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News