Bee Hotel: in Toscana un progetto per tutelare le api

Condividi L'articolo su

Da diversi anni ormai l’habitat di alcuni animale è minacciato dall’attività umana. In Toscana arriva il Bee Hotel un progetto che ha lo scopo di tutelare le api.

Si stima che nell’ultimo decennio, in Europa, il numero di insetti impollinatori abbia subito un grave declino. Di conseguenza ciò ha messo a rischio l’80% dei fiori selvatici e delle colture delle zone temperate. Stando ai dati in Italia risulterebbe a rischio oltre il 70% delle colture agricole. Da qui l’importanza di lavorare a progetti che possono aiutare a tutelare le api e gli altri insetti impollinatori.

Tutelare le api

Bee Hotel: in Toscana un progetto per tutelare le api – UNSPLASH

Bee Hotel per tutelare le api

L’idea di un Bee Hotel nasce proprio dalla necessità, sempre crescente, di tutelare le api e con esse il patrimonio naturale nazionale. In buona sostanza si tratta di una struttura, grande circa 3 metri per 3 metri, in cui sono state ricreate tutte quelle condizione ideali per la vita della api. L’hotel delle api si trova a Scarperia, in provincia di Firenze e vuole mimare l’habitat naturale di tali insetti, oggi, messi fortemente a rischio dai cambiamenti climatici e dall’impiego dei pesticidi. la struttura è stata realizzata usando, ovviamente, solo materiali naturali ovvero legno, canne di bambù, corteccia ed è stato concepito come una sorta di rifugio per le api e anche per le farfalle diurne.

Attraverso questo modello si vuole così scongiurare il pericolo di estinzione favorendo la naturale riproduzione delle api. Al momento di tratta di un prototipo che si spera possa essere presto replicato anche in altre zone d’Italia e non solo. L’idea del primo Bee Hotel in Itali nasce dalla collaborazione tra Sanpellegrino, Federparchi e la Scuola Sant’Anna di Pisa e si colloca all’interno di progetto più ampio dal nome “La fonte della biodiversità di Acqua Panna”.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati dell’Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) ben l’84% delle specie di piante e l’80% della produzione alimentare in Europa dipendono dall’impollinazione svolta dalle api e dagli altri insetti impollinatori. Inoltre le api garantiscono circa il 35% della produzione globale di cibo.
  • L’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) ha reso noto che nel continente europeo circa il 10% delle specie di api autoctone sono attualmente a rischio estinzione.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Biologa