A Bologna 32 km di nuove ciclabili: il piano cantieri per il 2022

Bologna, 32 km di nuove ciclabili: il piano cantieri per il 2022 – Un investimento di 5,8 milioni che prevede anche 10 chilometri di riqualificazioni di ciclabili esistenti. Sono questi i dati del cantiere in partenza in questi giorni, che porterà la rete ciclabile di Bologna a 244km complessivi.

Le nuove ciclabili a Bologna

A Bologna sono iniziati i lavori per la realizzazione di di 32 chilometri di nuove ciclabili realizzate su strada e di 10 chilometri di riqualificazione di piste ciclabili già esistenti. Inoltre, il progetto prevede anche la realizzazione di punti bici per gonfiare le ruote e depositi per parcheggiarle in sicurezza. Ciò, seguendo l’attuale tendenza di mobilità sostenibile che si sta sviluppando in Europa.

A Bologna 32 km di nuove ciclabili

A Bologna 32 km di nuove ciclabili – shutterstock foto di Syda Productions

Il piano cantieri per le nuove ciclabili

Con il nuovo piano cantieri l’obiettivo del Comune di Bologna, oltre a provvedere all’ampliamento in sé delle piste ciclabili, è quello di accelerare e scalfire il senso comune sulla ciclabilità. Anche in vista dei cantieri del Passante e del tram che molto sicuramente contribuiranno a congestionare il traffico.

Pertanto, nella prima parte dell’anno saranno realizzati altri 17 chilometri di nuove piste, per due milioni Inoltre, verranno completati 2,5 chilometri di interventi già avviati.

  • In via del Bargellino, via Tolmino (tratto Podgora-Piave), via Zanardi (il tratto dalla rotatoria Bubani fino al confine comunale), via Lipparini e via Aposazza, via del Gomito e via Calamosco (Ferrarese-San Donato), via Emilia Levante e via Dozza (Lenin-confine comunale), via Po e via Torino (Emilia Levante-via delle Armi), via Toscana.

Milano Atm: corse sulle linee di superficie pagate con la carta di credito

La mobilità sostenibile a Bologna

Grazie a questi nuovi lavori, l’amministrazione comunale di Bologna invita i cittadini a ripensare alla mobilità su due ruote. Infatti, l’obiettivo è quello di far diventare la bicicletta il mezzo principale con cui muoversi e spostarsi a Bologna. Gli interventi per completare la rete lungo le radiali, le strade di accesso al centro molto frequentate sono tanti. Così come quelli per  ampliare le connessioni trasversali. Ciò per far sì che la bicicletta e tutta la micromobilità elettrica, anche i monopattini siano i principali mezzi per i piccoli spostamenti nel centro urbano.

In questo modo Bologna si sta allineando in maniera molto graduale ai provvedimenti europei, già messi in atto da altre città d’Italia, come Milano. Tra gli altri progetti in città c’è Città 30, che ha l’obiettivo di estendere il limite dei 30 chilometri orari, peraltro già diffuso in città, per avere soprattutto nei quartieri una mobilità più lenta e attenta a tutti gli utenti della strada.

Le iniziative sostenibili nel mondo: a Bologna dopo la “Tangenziale delle Biciclette” arriva la “Bike Lane”, l’ultima evoluzione delle ciclabili

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • A Bologna oggi ci sono 120 km di percorsi ciclabili “in sede protetta” (in sede esclusiva, o contigui a percorsi pedonali, o promiscui pedonali e ciclabili), circa 50 km di percorsi ciclabili in carreggiata (piste e corsie ciclabili in carreggiata, corsie per il doppio senso ciclabile e itinerari promiscui veicolari e ciclabili dentro le zone 30), e circa 30 km di percorsi verdi con fondo pavimentato o sterrato.
  • Nella seconda parte del 2022 partiranno cantieri per altri 12,7 chilometri di nuove ciclabili e 9,5 chilometri di riqualificazioni di piste esistenti, per altri 3,8 milioni con fondi React Eu. Con questo altro pacchetto, la rete della città passerà dai 212 chilometri di piste attuali a 244. Sono in ballo poi ulteriori interventi da quattro milioni, per 24 chilometri di piste nuove, di cui 3,5 per i collegamenti dei nodi ferroviari e metropolitani ai poli universitari e, infine, mezzo milione di euro di nuovo come fondi React Eu.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.