Vivi Appenino e Trenitalia: il turismo sostenibile in treno + bici

Fino a sabato 7 settembre un ricco calendario di escursioni ed eventi enogastronomici per scoprire l’Appennino bolognese e per riscoprire la bellezza di stare all’aria aperta.

Un nuovo modo completamente ecosostenibile per conoscere e prendere contatto con l’Appennino bolognese. Arrivando in treno e percorrendolo in bicicletta o cavallo.

Sono le iniziative che Vivi AppenninoTrenitalia e Confcommercio propongono  fino a sabato 7 settembre con un articolato elenco di escursioni, coordinate da Guide Nazionali di Mountain Bike ed esperti in  equiturismo. Il tutto seguito dalla degustazione di eccellenze dell’enogastronomia locale. Un modo alternativo,  ecocompatibile e divertente per conoscere un territorio ricco di tradizione e di mete stimolanti.

Trenitalia assicura ai viaggiatori che utilizzeranno il treno per raggiungere le località di escursione uno speciale sconto che comprende il noleggio bicicletta o cavallo, la guida e il pranzo. 

Si parte domenica 7 luglio con una escursione tra alberi di faggio ed abete da Silla alla Madonna dell’Acero, attraverso un tragitto che attraversa quasi completamente il bosco.  Un modo veramente alternativo anche per prenderci cura di noi.

Fino a sabato 7 settembre un ricco calendario di escursioni e eventi enogastronomici per scoprire l'appennino bolognese.

Foto: Shutterstock – escursioni a cavallo

 

Non c’è nulla di più stimolante per il nostro benessere che andare in bicicletta, o a cavallo, o fare lunghe passeggiate e dedicarsi alle attività all’aria aperta. Il movimento praticato all’aperto, oltre al piacere e al divertimento che ne deriva,  regala un vero e proprio stato di benessere psicofisico a chi lo pratica.

In tutto le escursioni programmate sono otto, calendarizzate fino  al 7 settembre. Per maggiori  informazioni visitare il sito  trenitalia.com.

IL TRENO È ECOSOSTENIBILE

Per arrivare nelle località della Valle del Reno il treno è un mezzo facile e alla portata di tutte le tasche:  fra Bologna e Porretta sono a disposizione ogni giorno fino a 42 collegamenti. In meno di un’ora si arriva a destinazione con pochi euro di costo del biglietto.

Lo scopo di questa iniziativa del Gruppo FS Italiane è stimolare iniziative per il turismo del territorio, attorno alle città d’arte e ai luoghi di villeggiatura. Proprio con questo obiettivo,  valorizzare l’immagine e il patrimonio culturale e paesaggistico del Paese, è nato il Polo per lo sviluppo del turismo in Italia. Un modo per  diventare un punto focale nell’ecosistema turistico nazionale.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nell’Appennino bolognese sono presenti  parchi naturali di elevato interesse naturalistico, ambientale e storico. In particolare:
    • Il Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio; il Parco regionale dei laghi Suviana e Brasimon; del Corno alle Scale; dei Gessi bolognesi e calanchi dell’Abbadessa; il Parco regionale storico di Monte Sole; il Parco provinciale di Montovolo-Vigese
  • Grand tour appennino bolognese. I borghi più belli pubblicato da Minerva Edizioni è il titolo di una interessante guida turistica che conduce il visitatore alla scoperta dell’Appennino bolognese, accompagnandolo a scoprire le antiche leggende tramandate a voce, luoghi sconosciuti al turismo di massa ma ricchi di attrattività, la cultura popolare e la tradizione enogastronomica.

 

Credits immagine in evidenza: Shutterstock –  nullplus’s portfolio
Videographer

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.