Benessere psicofisico: lo sport all’aperto

Fare sport è indispensabile per il benessere dell’organismo. Andare in bicicletta, nuotare, correre o fare lunghe passeggiate: nulla è più positivo che dedicarsi all’attività sportiva. Lo sport praticato all’aria aperta, oltre al piacere della disciplina stessa, al divertimento che ne deriva, ai risultati e alle abilità tecniche, regala un vero e proprio stato di benessere psicofisico a chi lo pratica.

I giovamenti che la mente e lo spirito (oltre al corpo) traggono dall’esercizio fisico in uno spazio aperto, sono determinati dalla luce naturale, dall’orizzonte visivo (decisamente più ampio rispetto alle mura di una palestra), dall’atmosfera (si entra in connessione con la natura) e dal contesto (in compagnia o in solitudine). Praticando uno sport all’aria aperta è possibile

  • rafforzare i muscoli;
  • aumentare la capacità di ossigenazione;
  • attivare i processi di rafforzamento delle difese immunitarie;
  • rallentare lo sviluppo dell’invecchiamento;
  • stimolare la produzione di endorfine con la conseguente diminuzione di ansia e stress;
  • assorbire e accumulare la vitamina D, necessaria per mantenere l’ossatura robusta e per favorire il buon umore;
  • incrementare le relazioni interpersonali, per via di una mente più rilassata;
  • potenziare le risorse individuali.

Lo stato di benessere psicofisico si raggiunge mettendo impegno, concentrazione, entusiasmo e motivazione nella disciplina sportiva.

Vediamo quali sono le attività sportive che favoriscono il benessere psicofisico

Il jogging

Correre riduce lo stress oltre ad avere un effetto detossinante. Aiuta a gestire la fatica, è uno sport motivante e stimola grande determinazione. Il jogging è un’attività naturale e si presta a molteplici varianti. È possibile correre in gruppo o da soli; correre per rilassarsi o per liberarsi dallo stress. La corsa è uno sport davvero alla portata di tutti. Il jogging fa bene alla salute, abbassa la quantità di zuccheri nel sangue, favorisce la circolazione, aiuta a perdere peso e, cosa ben più importate, stimola il buon umore. Scarpe da ginnastica, cappellino, bottiglietta d’acqua e iPod costituiscono tutto il necessario per correre in tranquillità e rilassare corpo e mente.

jogging, benessere psicofisico

shutterstock Di Goran Bogicevic

Il trekking

Il trekking è un’attività sportiva alla portata di tutti che regala benessere fisico e mentale. Dimenticare le preoccupazioni quotidiane, immergersi nella natura e riprendere il contatto con se stessi: fare trekking aiuta a staccare la spina e a riconquistare serenità e benessere. L’organismo, nel suo completo, trae grande beneficio da una bella camminata in montagna.

trekking, benessere psicofisico

shutterstock Di bbernard

La bicicletta

Andare in bicicletta esprime senso di libertà. Ciò che occorre sono scarpe, pantaloncini, T-shirt e caschetto di protezione. Il ciclismo è un’attività sportiva (individuale o di gruppo) che necessita di concentrazione, motivazione ed impegno. Per andare in bicicletta bisogna saper trasformare la fatica in piacere. Andare in bici è un’ottima pratica per il benessere psicofisico.

bicicletta, benessere psicofisico

shutterstock Di Inu

L’equitazione

Per chi ama gli animali e la natura, una passeggiata a cavallo garantisce un piacere e un senso di benessere psicofisico eccezionale. L’equitazione è un vero e proprio sport che, se praticato con una certa frequenza e costanza, è in grado di potenziare il tono muscolare e la coordinazione motoria sfruttando l’equilibrio e la resistenza articolare. Il prendersi cura di un cavallo e il crescere sportivamente e affettivamente insieme ad esso, comporta un allenamento durevole e regolare. L’equitazione migliora sì la forma fisica, ma aiuta a ritrovare una certa stabilità interiore.

equitazione, benessere psicofisico

shutterstock Di Fotokostic

Il tennis

Il tennis è uno sport, di coppia o individuale, in cui sono fondamentali concentrazione e coordinazione. Una partita di tennis è un’opportunità per stare in gruppo e fare nuove conoscenze. Il tennis ha degli aspetti che si manifestano progressivamente in chi lo pratica: il rispetto dell’avversario e di se stessi, lo sviluppo della concentrazione, il controllo dell’emotività, la costanza nel raggiungere un traguardo, la fiducia in se stessi. Il tennis aiuta ad avere una visione più positiva ed ottimista. Tale atteggiamento può dare buoni risultati nel modo di affrontare la vita.

tennis, benessere psicofisico

shutterstock Di Africa Studio

Il nuoto

Oltre ad essere un ottimo modo per mantenersi in forma, il nuoto libera la mente da stress, nervosismi e tensione ed è la disciplina sportiva più completa e più praticata. Nuotare in mare nei mesi estivi è un’esperienza diversa dal farlo in inverno in una piscina al coperto. Una nuotata crea lo spazio mentale per far correre i pensieri e le preoccupazioni grazie al senso di leggerezza e di libertà che la pratica regala. Il nuoto è una perfetta opportunità di svago che aiuta a migliorare l’umore. Fare del nuoto una consuetudine per terminare la giornata lavorativa, assicura un benessere psicofisico senza limiti di età.

nuoto, benessere psicofisico

shutterstock Di HuxleyMedia

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • In passato, il tennis ha dettato moda: i giocatori di tennis vestivano elegantemente di bianco; alle tenniste furono concesse (con qualche polemica) le prime minigonne della storia. Le scarpe da tennis hanno avuto la stessa popolarità e la stessa diffusione dei jeans. Un famoso tennista francese ha ottenuto un successo mondiale siglando con un coccodrillo le sue magliette.
  • Leggi anche: Cosa fare (o non fare) per vivere feliciIl plogging, lo sport che fa bene all’ambiente

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web