Progettare una cucina per una mansarda

Il progetto di una cucina per una mansarda necessita di particolare attenzione. Questo perché i soffitti, che possono essere più bassi rispetto ad una misura standard, risultano spioventi e gli spazi, talvolta, ridotti.

Progettare una cucina per una mansarda. La complessità nella realizzazione di una cucina in mansarda sta nel soffitto obliquo e nella distribuzione degli spazi. Spesso questi ultimi risultano non molto ampi e necessitano di uno studio progettuale accurato non solo per ottimizzare ogni angolo disponibile ma anche per ottenere un risultato finale di grande impatto estetico.

La progettazione

Per progettare una cucina per una mansarda è fondamentale la misurazione scrupolosa degli spazi. Risulta di grande aiuto optare per una cucina componibile, da sviluppare in orizzontale, limitando l’inserimento di pensili alti e cercando di inserire gli elettrodomestici più ingombranti, come il frigorifero, nello spazio della mansarda in cui il soffitto risulta essere più alto. Il piano lavoro deve essere pratico e funzionale e va posizionato in modo che chi usufruirà della cucina possa riuscire a muoversi agevolmente.

Progettare una cucina per una mansarda

shutterstock_1481789798 Di Daniel Jedzura

Cucina per mansarda con pensili bassi e cappa

Una cucina ideale da inserire in una mansarda può essere di tipo lineare, costituita esclusivamente da una serie di elementi orizzontali che accolgono comodamente lavabo, piano cottura e forno. Il frigo deve poter essere inserito nella parte più alta del soffitto ed è necessario progettare al meglio il posto per il piano cottura in modo che al di sopra possa trovare posto la cappa aspirante, un elemento da non sottovalutare neppure in spazi ristretti come le mansarde.

Progettare una cucina per una mansarda

shutterstock_1481789819 Di Daniel Jedzura

Cucina per mansarda a blocchi separati

Per progettare una zona cucina spaziosa per una mansarda è possibile pensare ad una cucina a blocchi separati. Nella parete più alta si possono inserire pensili su misura, alti e capienti; nella parete più bassa, separatamente, vanno posizionati dei pensili bassi. La divisione dei mobili in base agli spazi disponibili risulta essere una soluzione perfetta e particolarmente versatile.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

Pillole di Interior Design: le cucine più amate del momento

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web