Microtopping: costi e vantaggi

Il Microtopping è perfetto per creare superfici continue, innovative e materiche, in grado di rendere unico ogni ambiente. Scopriamo i costi e i vantaggi di questo micro cemento.

Microtopping: di cosa si tratta?

Il Microtopping è un micro cemento nato dall’unione di miscela cementizia e polimero liquido. Si tratta di un prodotto artigianale applicabile su qualsiasi materiale e superficie, più o meno liscia, orizzontale o verticale. Una pavimentazione materica continua (quindi priva di fughe) ed esclusiva, perfetta per dare nuova luce ad una superficie esistente senza rimuoverla (in calcestruzzo, ceramica o addirittura legno). Questo prodotto, con soli 3 millimetri di spessore, permette di creare effetti lucidi, nuvolati, acidificati e di realizzare velature ed inserti decorativi per ottenere finiture di grande pregio. Il Microtopping è anche particolarmente pratico, resistente alle sollecitazioni climatiche e all’usura. È facile da pulire e veloce nella posa. Si adatta perfettamente ad ogni tipo di stile di arredamento, dal più moderno al più classico.

Microtopping: costi e vantaggi

shutterstock_1150697240 Di giordano ravazzini

Quanto costa il Microtopping?

I costi del Microtopping dipendono da tre fattori:

  • Tipo di finitura scelta
  • Tipo di superficie da ricoprire
  • Stato dei rivestimenti preesistenti.

La spesa complessiva della posa del micro cemento non prevede i costi (né i tempi) di demolizione che incidono in modo particolare sul costo di una ristrutturazione. In media il prezzo per la posa del Microtopping va da 50,00 a 60,00 euro al metro quadrato, più i costi connessi alla manodopera. Il Microtopping dunque, soprattutto in una ristrutturazione, è la soluzione ideale in quanto coniuga in sé estetica e praticità, innovazione ed efficienza.

Microtopping: una scelta funzionale e di gusto

Il Microtopping è indubbiamente una scelta di gusto: un rivestimento non solo pratico e rivoluzionario ma anche estremamente raffinato, versatile. Questa miscela cementizia rende un ambiente più spazioso, anche luminoso. Nella zona bagno questo tipo di rivestimento è molto apprezzato per le sue qualità impermeabili. In una zona giorno, per esempio in cucina, è perfetto perché antimacchia, idrorepellente e quindi anche facilmente lavabile. Igienico, resistente agli urti e all’umidità, è disponibile in una vasta gamma di colori. Inoltre, è possibile utilizzare questo tipo di rivestimento anche in ambienti esterni come per esempio terrazzi e balconi.

Ristrutturare la zona bagno senza demolizioni in modo veloce ed economico

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Con il Microtopping non si possono solo ricoprire pavimenti e pareti ma anche mobili.
  • Con il Microtopping è possibile rivestire sanitari, vasche e zone doccia.
  • Il micro cemento può essere utilizzato direttamente sul massetto grezzo oppure sopra vecchi pavimenti, mattonelle o rivestimenti, senza alcun tipo di demolizione.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web