Le iniziative sostenibili nel mondo: i consigli della FAO per un’alimentazione green

L’emergenza legata al COVID-19 che ha sconvolto il settore alimentare su più fronti, ha accresciuto le iniziative sostenibili anche in questo settore. La pandemia, che sta lasciando un segno indelebile sia nelle politiche aziendali del settore sia nelle abitudini dei singoli cittadini, rappresenta l’occasione giusta per ripensare agli ecosistemi in relazione alla supply chain e ai limiti di sfruttamento del pianeta. Scopri i consigli della FAO per un’alimentazione green, aiuta a migliorare lo stile di vita, la salute e l’ambiente.

L’alimentazione sostenibile

L’alimentazione green e sostenibile aspira ad un sistema alimentare che favorisca cibi e diete salutari e sostenibili. Pertanto, ciò è necessario per migliorare la qualità della vita dei consumatori. Questo periodo, che sta evidenziando le criticità del sistema in cui viviamo, rappresenta il momento giusto per analizzare le problematiche preesistenti e attuali. Infatti,  è utile proporre soluzioni efficaci in grado di contrastare le diverse criticità generate dalle distorsioni dei comportamenti alimentari e da alcuni modelli di produzione. Inoltre, le aziende del sistema alimentare stanno attraversando una profonda recessione così come i settori dell’agricoltura e dell’allevamento, anch’essi in fase di mutamento. Infatti, è necessaria la modifica di alcuni regimi alimentari per mettere in moto un’alimentazione sostenibile su tutti i fronti e realizzare i Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030.

i consigli della fao per alimentazione green

Le iniziative sostenibili nel mondo i consigli della FAO per un’alimentazione green Unsplash foto di edgar castrejon

I consigli della FAO per un’alimentazione green

Cambiare abitudini alimentari è in grado di garantire una corretta nutrizione specialmente a chi più ne ha bisogno. Per di più, se dal 2015 si stava assistendo ad un miglioramento nella riduzione della fame, oggi a causa della pandemia il numero di persone che soffrono di malnutrizione ha ripreso a crescere. I consigli della FAO sono facili da seguire e rappresentano la ricetta perfetta per una alimentazione green e sostenibile, che fa bene alla salute dell’uomo e del pianeta.

1 Scegliere prodotti a base vegetale.

Per ridurre l’impatto ambientale della produzione alimentare.

2 Mangiare in modo vario.

Alla varietà nel piatto corrisponde varietà nelle colture.

3 Consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Per una dieta sostenibile e sana, frutta e verdura rappresentano la scelta perfetta per un rapido spuntino, anche per i più piccoli.

4 Prediligere prodotti stagionali e locali.

Per acquistare cibo più fresco e gustoso, e sviluppare abitudini d’acquisto in grado di sostenere la sostenibilità alimentare, agricola e anche economica, con notevole risparmio.

5 Usare ingredienti freschi.

Per ridurre confezioni inutili e ridurre l’impatto ambientale prodotto dalla distribuzione.

Come “combattere” il Coronavirus con una buona alimentazione

6 Limitare il consumo di cibo confezionato.

Per limitare la produzione e l’uso di zuccheri, grassi e sale, che non sono cibi sostenibili per la salute.

7 Aumentare l’apporto di cereali integrali.

Il riso integrale, l’orzo, l’avena, il mais e la segale hanno benefici nutrizionali alti e aiutano a prevenire numerose patologie. Inoltre, la loro lavorazione produce meno energia e acqua.

8 Ridurre il consumo di carne rossa e lavorata.

L’allevamento di animali da macello è tra le attività agricole a maggior impatto ambientale.

9 Comprare pesce da rivenditori sostenibili.

Per proteggere la fauna e la flora marina, settori sempre più minacciati dallo sfruttamento della pesca eccessiva.

10 Cercare prodotti che provengono da allevamenti a terra e pascoli.

Perché le scelte d’acquisto dei consumatori hanno anche conseguenze sulla qualità di vita degli animali da cui proviene il cibo.

La Sostenibilità a tavola: 5 comportamenti virtuosi da mettere in pratica

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Un terzo del cibo globale prodotto per l’uomo viene gettato via ogni anno (Fao). Secondo le stime del Global Nutrition Report 2020 oggi quasi 690 milioni di persone sono affamate e rischiano di diventare 840 milioni entro il 2030. Occorre rivedere il sistema alimentare, dall’agricoltura ai consumi. Passando per le buone pratiche a tavola
  • Nell’introduzione del documento “Sustainable Diets and Biodiversity” della FAO le diete sostenibili sono quelle a basso impatto ambientale che contribuiscono alla sicurezza alimentare e nutrizionale. Inoltre per essere davvero sostenibili rispettano la biodiversità e gli ecosistemi, sono accessibili, economicamente eque e convenienti. In poche parole sicure e sane, per l’uomo e per il pianeta.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.