Lavoro del futuro: come l’Home Office può diventare la tua azienda

Lavorare da casa non è più una remota possibilità. I casi in cui un home office può diventare la tua azienda sono tanti ma bisogna saper sfruttare al meglio gli spazi e le risorse.

Home office, come gestirlo

Il lavoro agile vuol dire responsabilità, flessibilità, accelerazione nel raggiungimento degli obiettivi tramite un nuovo modello di organizzazione del lavoro. Non interessa quindi quanto, dove e come il dipendente lavori, l’importante sono i risultati che ottiene.

Da questa nuova tipologia di lavoro che può rivoluzionare in positivo le nostre vite, ci sono però alcuni problemi da gestire:

  • Lavorare da casa per 8 ore richiede di avere una postazione professionale come in ufficio.
  • La nostra casa non ha ancora un luogo adibito a tale funzione

Una postazione di lavoro completa dovrebbe quindi comprende:

  • una scrivania
  • una sedia per ufficio
  • un computer
  • una cassettiera/armadio per i documenti

Le pareti trasparenti in casa: design e leggerezza per l’home office

L’home office può diventare la tua azienda anche in piccole metrature

Per gli ambienti più piccoli la soluzione ottimale è quella di avere una porzione di parete perfetta per applicare alcune mensole. La scrivania può essere posizionata a muro, sotto le scaffalature e in maniera simmetrica rispetto ad esse, per rendere tutto più armonioso e non occupare spazio eccessivo. L’importante è che ci sia a portata di mano una presa di corrente, per pc e lampada. In alternativa, si può optare per un desk più professionale già dotato di prese di corrente e porte usb.

Altre soluzioni perfette per gli spazi piccoli sono rappresentate dagli scrittoi a scomparsa o a mensola, applicabili, anch’essi, a parete e le cassettiere estraibili o dei mobili contenitori. È importante anche controllare la fonte di luce naturale in modo da sistemare la zona home office più vicino possibile a una finestra.

Home office, la casa anche per lavorare svelato dall’Osservatorio sulla Casa

Home office per grandi spazi

Se invece si ha a disposizione uno spazio più ampio, l’home office può essere creato a centro stanza e non al muro, utilizzando tantissimi e vari elementi d’arredo modulari a terra senza dover appendere nulla. Si possono comunque applicare dei contenitori a parete e scegliere grandi librerie con alternanza di scaffali pieni e vuoti.

Le soluzioni sono molteplici ma quelle più funzionali e più belle esteticamente alternano cassetti e sportelli da lavoro a moduli a giorno, dove posizionare tutto ciò di cui si ha bisogno. E se lo spazio lo permette si può anche optare per una forma a L della scrivania in modo da avere più libertà di movimento.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu?

  • Si possono organizzare home office anche all’interno di librerie a tutta altezza, accostate a parete o a centro stanza.
  • La luce giusta consente di evitare riflessi e permette una visione più omogenea sia dei documenti che dello schermo del computer. Deve comunque essere posizionata ad almeno 50 cm di distanza dalla zona che si desidera illuminare.

SE TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it