Lavori in giardino nel mese di marzo

Con l’arrivo della primavera, il giardino necessita di alcuni semplici ma fondamentali interventi.

Lavori in giardino nel mese di marzo. Combattere la comparsa di parassiti dovuta all’innalzamento, seppur lieve, della temperatura e all’alto tasso di umidità; portare a termine la messa a dimora degli alberi a foglia caduca; iniziare a potare i rampicanti; controllare che le legature non siano diventate troppo strette: questi sono alcuni dei lavori da fare in giardino nel mese in cui ha inizio la primavera.

Lavori in giardino nel mese di marzo

Lavori in giardino nel mese di marzo

shutterstock_324416432Di OlgaPonomarenko

Potature nel mese di marzo

La prima cosa da fare in questo periodo dell’anno per raggiungere uno sviluppo equilibrato delle piante in giardino, è procedere con la potatura primaverile, ad esclusione degli arbusti a fioritura primaverile, per i quali è necessario aspettare l’appassimento dei fiori prima di potare i rami rovinati o deboli. Gli alberi da frutto, gli arbusti a fioritura estiva, le siepi e le rose, vanno potati in questo mese, così da favorire lo sviluppo dei nuovi germogli.

Messa a dimora dei bulbi

A marzo bisogna trapiantare in giardino i bulbi a fioritura primaverile coltivati in casa durante la stagione invernale. Essi ormai sono deboli e vanno trasferiti all’aperto. Le bulbose presenti in giardino devono essere ripulite dalle foglie secche ed eventualmente anche dalle infestanti. Verso la metà del mese, quando le gelate cominciano ad allontanarsi, si elimina la pacciamatura precedentemente distribuita intorno ai bulbi a fioritura primaverile (tulipani, giacinti, narcisi, crochi) e si sparge sul terreno un leggero strato di fertilizzante. Solo al termine delle gelate sarà possibile porre a dimora i bulbi a fioritura estiva o autunnale. Nelle prime settimane di marzo è importante controllare alcune zone del giardino qualora si volesse cambiare la collocazione di alcune piante: dopo la metà del mese sono sconsigliati sradicamenti e spostamenti.

Le semine di marzo

Marzo e aprile sono i mesi perfetti per la semina del tappeto erboso. Prima di piantare i bulbi è fondamentale non solo lo spargimento del concime organico o di un fertilizzante, ma anche la lavorazione del substrato, affinché avvenga un’ottimale radicazione delle piantine. In giardino hanno inizio le semine in letti caldi o sotto vetro: Agerato, Amaranto, Balsamina, Bella di notte, Bocca di Leone, Calendula, Celosia, Dalla, Digitale, Garofano, Lobelia, Lunaria, Petunia, Portulaca, Primula, Senecio, Statice, Tagete, Verbena, Zinnia. Poi le semine in piena terra: Astro, Bella di giorno, Calendula, Campanella, Cipresso annuale, Crisantemo, Elicriso, Fiordaliso, Garofano, Gypsophila, Godezia, Lino, Nasturzio, Nigella, Papavero, Petunia.

Come prendersi cura delle piante nel mese di Marzo

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Se si è in cerca di consigli su quali prodotti scegliere per curare al meglio piante e fiori in casa e in giardino nel mese di Marzo, è possibile rivolgersi agli esperti CIFO. L’azienda CIFO, attiva dal 1965 nel settore Giardinaggio e Agricoltura, saprà consigliare i prodotti migliori attraverso un blog ricco e sempre aggiornato.
  • Per ulteriori informazioni su potature, rinvasi e semina, leggi anche Ecco i lavori di Febbraio per giardini, balconi e terrazzi

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web