Idee ecologiche ed economiche per una pulizia efficace dei vetri

La primavera è la stagione in cui sentiamo il bisogno di fare qualche piccola rivoluzione domestica. L’aria è più pulita grazie alla crescita del verde e abbiamo sempre più desiderio di rinfrescare la nostra casa. E proprio in quel momento magico in cui ammiriamo il panorama dalle nostre vetrate, ci accorgiamo che i vetri non sono proprio limpidi. Non facciamoci prendere dallo sconforto. Ecco alcune idee ecologiche ed economiche per una pulizia efficace dei vetri.

Spazio a scelte più economiche ed ecologiche

In commercio troviamo ormai molti detersivi che possono aiutarci nella pulizia di vetri e vetrate, ma sarebbe meglio dare spazio a detergenti naturali. Quando utilizziamo detersivi industriali forse non pensiamo a quante sostanze chimiche restano sulle superfici. Queste sostanze si depositano nel nostro ambiente, inquinando l’aria di casa. La scelta di dare più spazio all’utilizzo di rimedi naturali, si rivela una scelta vincente sia per la nostra salute, sia per l’economia domestica. Per aiutarvi in questa scelta, ecco alcune idee ecologiche ed economiche per una pulizia efficace dei vetri. 

Idee ecologiche per pulire i vetri

Idee ecologiche ed economiche per una pulizia efficace dei vetri – fonte shutterstock foto di Prostock-studio

Aceto bianco, sapone di Marsiglia e acqua calda: i nostri fedeli alleati

Proprio così, la combinazione di questi tre elementi si dimostra la scelta giusta per la pulizia di quasi tutte le superfici di casa.

Per i vetri, uno dei primi suggerimenti è quello di miscelare 250 ml di acqua (meglio se distillata) con 200 ml di aceto di vino bianco. Preparate questa pozione naturale in uno spruzzino e iniziate a lavare le vetrate spruzzando al centro, facendo movimenti circolari seguendo sempre la stessa direzione.

Il panno migliore per ottenere un risultato più brillante è il panno in microfibra. Se il profumo dell’aceto non è di nostro gradimento, preparate un secchio di acqua molto calda (consigliato l’utilizzo dei guanti per evitare le scottature), in cui mettere non più di quattro cucchiaini di sapone liquido di Marsiglia naturale. In questo caso, avremo bisogno sia del panno in microfibra, sia di un pannetto di cotone (possiamo ricavarlo da lenzuola che non utilizziamo più) per asciugare.

Organizzare le pulizie di primavera in casa

Profumare gli ambienti di casa in modo naturale

Se ci piace sentire in casa un profumo accogliente e fresco, possiamo mettere una decina di gocce di olio essenziale di limone in entrambe le miscele. L’olio essenziale di limone, oltre a lasciare un gradevole profumo, aiuta anche a sgrassare le superfici.

In alternativa, scegliamo profumi per ambienti naturali come quelli di Idea Toscana, una linea di profumi fresca e senza l’utilizzo di prodotti chimici. Per pulire il vetro del box doccia, possiamo utilizzare una miscela di acqua calda e acido citrico naturale. Quest’ultima si rivela utile anche per rimuovere i residui di calcare dai sanitari e dal lavandino della cucina.

Lucidare e rimettere a nuovo i bicchieri con la cenere

Spesso i bicchieri perdono di brillantezza e risultano opachi, anche se lavati in lavastoviglie. Per aiutare i bicchieri a ritrovare la loro brillantezza originale, torna utile la cenere dei nostri camini.

Prepariamo una bacinella d’acqua molto calda e mettiamo un paio di cucchiai abbondanti di cenere. Lasciamo in ammollo bicchieri, coppe e tazzine in vetro e il decanter del vino. Dopo un paio d’ore, laviamo e risciacquiamo accuratamente, per poi asciugare con un panno di cotone: rimarrete sorpresi dalla brillantezza ritrovata.

In alternativa, possiamo strofinare su tutti gli utensili di vetro (ma anche d’argento) un panno in microfibra umido, passandolo prima nella cenere.

Idee alternative per pulire i vetri

Idee ecologiche ed economiche per una pulizia efficace dei vetri – fonte shutterstock foto di vta_photo

Pillole di curiosità – Io non so sapevo. E tu?

  • L’acido citrico è un composto del tutto naturale, che viene estratto dagli agrumi, in particolare dal limone. In commercio si trova sia sotto forma di polvere che cristallizzato, da sciogliere nell’acqua calda. Viene utilizzato come sgrassatore e disincrostante, ma anche come ammorbidente in lavatrice! Non dobbiamo assolutamente usarlo su marmo, legno e pietra naturale data la sua altissima acidità. Se vogliamo utilizzarlo come ammorbidente, ricordiamoci di non metterlo mai direttamente sui vestiti, ma deve essere diluito e messo nel cassettino dedicato della lavatrice.
  • Attenzione al meteo: è assolutamente sconsigliato pulire i vetri quando c’è troppo sole! il caldo diretto sulle vetrate fissa gli aloni e rende la nostra operazione una vera battaglia!

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.