Organizzare le pulizie di primavera in casa

È arrivata la primavera e la casa necessita di una pulizia accurata e completa. Durante il freddo inverno capita, di frequente, di trascurare alcune parti dell’abitazione: con la bella stagione arriva il momento del tanto odiato cambio armadi, della pulizia degli interni della casa nonché di balconi, terrazzi e giardini.

Pianificare le pulizie di primavera – e mettere in pratica la pianificazione fatta – può risultare stressante e richiedere parecchio tempo. Ecco allora come organizzare le pulizie di primavera in casa.

organizzare le pulizie di primavera in casa

shutterstock – Di FotoDuets

Organizzare le pulizie di primavera: gli ambienti interni
Armadi

Il riordino dell’armadio è sempre un lavoro seccante. Richiede tempo ed attenzione perché bisogna spostare, e talvolta gettare, tutto quello che non verrà più indossato. Ogni capo deve essere lavato e stirato prima di essere conservato. Gli armadi vanno spolverati con cura prima di ospitare i vestiti primaverili. L’utilizzo di panni in micro fibra, capaci di attrarre ed intrappolare la polvere, manterrà l’armadiatura pulita più a lungo.

Materassi, divani e poltrone

I materassi vanno igienizzati perché a contatto con la pelle e le vie respiratorie. Con la bella stagione giunge il momento di arieggiarli, insieme a piumoni e coperte. L’ideale sarebbe portare il materasso all’esterno: aria fresca e luce solare distruggeranno buona parte dei germi e batteri accumulati durante i mesi invernali. Una volta ricollocato in camera, è bene girarlo dall’altro lato. Lavare in seguito coperte, piumoni e plaid a temperature medio elevate, per sterilizzare ogni tessuto. È necessario sfoderate divani e poltrone e lavare tutto in lavatrice o in lavanderia. Occorre utilizzare poi l’aspirapolvere: aspirando cuscini e imbottiture si riesce a rimuovere una grande quantità di polvere.

organizzare le pulizie di primavera in casa

shutterstock – Di Prostock-studio

Tende

Le tende stanno appese tutto l’anno, dunque intrappolano molta polvere. Bisogna staccarle e pulirle con cura (a seconda del tipo di tessuto) ad ogni cambio di stagione, ma in particolare dopo i mesi invernali, così da rimuovere lo sporco accumulato.

Finestre

Durante l’inverno la pulizia dei vetri dura davvero poco: pioggia, neve, grandine e vento continuano a lasciare segni e sporco. Con l’arrivo della primavera i vetri hanno bisogno di una pulizia accurata e radicale. Un buon panno e una miscela di acqua e aceto rende i vetri splendenti e rimuove sporco e polvere. Un elettrodomestico a vapore agevolerebbe questo processo. L’ideale sarebbe pulire i vetri in giornate in cui il sole non rifletta direttamente su di essi, per evitare la comparsa di quegli antiestetici aloni che invalidano parte del lavoro.

Le persiane e le tapparelle raccolgono più polvere dei vetri. Intemperie, smog e pulviscolo, si nascondono tra le fessure: è necessario pulire a fondo con acqua calda e detergente (meglio se naturale), oppure utilizzare il vapore.

organizzare le pulizie di primavera in casa

shutterstock – Di Nancy Beijersbergen

Pavimenti e tappeti

Pulire i pavimenti non è un lavoro banale come sembra. Gres, parquet, laminato, ceramica: i tipi di pavimento sono davvero tanti quanto i modi per pulirli. In generale, il detergente – disinfettante più efficace è costituito da acqua bollente e aceto/alcool. Se in casa si ha il parquet o delle superfici in marmo, sarebbe ideale lucidarle o passare la cera.

I tappeti che decorano casa, attirano ed intrappolano una grande quantità di polvere. Occorre aspirarli o lavarli (a seconda del tipo di tessuto). Particolare attenzione deve avere chi è allergico agli acari.

Credenze, pensili e frigorifero

Con l’arrivo della primavera, la pulizia della zona cucina è fondamentale. Bisogna controllare e svuotare credenze e pensili per pulire ogni spazio, esterno ed interno. Procedere poi con una pulizia approfondita del frigorifero. Assicurare l’igiene del frigo è essenziale per la salute dell’intera famiglia e perché funzioni nella maniera corretta, durando anche più a lungo. Pulire il frigo e sbrinare il freezer sono azioni che vanno fatte almeno un paio di volte l’anno.

Manutenzione dei condizionatori

La manutenzione dei condizionatori è indispensabile. Bisogna aprire il vano dell’aria e tirar fuori i filtri; lavare più volte i filtri con acqua calda e lasciare asciugare all’aria; spruzzare uno spray anti odore ed igienizzante adatto ai condizionatori per rimuovere batteri e cattivi odori; rimontare e richiudere la griglia del condizionatore.

Organizzare le pulizie di primavera: gli ambienti esterni

Finalmente è arrivato il momento di rilassarsi all’aperto. Balconi, terrazzi e giardini necessitano di una pulizia approfondita.

Le ringhiere

Per prima cosa bisogna pensare alle balaustre. Le ringhiere sono ricoperte da polvere e smog. Occorre lavare con acqua e ammoniaca quelle in ferro, ricordando di lucidarle con un po’ d’olio per evitare che si arrugginiscano. È possibile utilizzare uno spazzolino per rimuovere le incrostazioni più difficili, come gli escrementi degli animali.

Pavimenti esterni

Dopo l’inverno, i pavimenti esterni sono senza dubbio sudici e necessitano di una pulizia radicale. Dopo aver controllato che i canali di scolo siano liberi, con spazzolone e acqua togliere il primo strato di sporco, poi, con detergente o ammoniaca, pulire e risciacquare più volte.

I mobili da giardino

Tavoli e sedie, all’aperto per tanti mesi, sembrano irrimediabilmente rovinati oltre che sporchi, ma con spazzola, detergente neutro ed olio lucidante, torneranno come nuovi.

organizzare le pulizie di primavera in casa

shutterstock – Di Olesia Bilkei

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • I termosifoni, indispensabili durante i mesi freddi, resteranno spenti fino al prossimo inverno. Devono essere puliti e non tralasciati perché la loro funzione volge al termine! Sapevi che esiste un rimedio naturale molto efficace per la pulizia dei caloriferi? Mescola in 1 litro di acqua, ½ bicchiere di alcol, ½ bicchiere di aceto bianco e 4 gocce di detersivo per i piatti. Il risultato sarà garantito e i termosifoni rimarranno puliti fino al loro prossimo utilizzo!
  • Leggi anche l’articolo Rimuovere la polvere in casa: errori più comuni e rimedi naturali

Antonella Mangiaracina

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web