Ferragosto e la Madonna dell’Assunta, una festa tra sacro e profano

Le ferie estive sono il periodo dell’anno più atteso dalla maggior parte degli italiani e il giorno di ferragosto è il giorno in cui culminano i festeggiamenti. Molti i modi di trascorrere questa giornata, tra gite fuori porta, nottate in spiaggia ed eventi tra musica e spettacolo, ma anche feste popolari e celebrazioni religiose.

 

Una festa tra sacro e profano

Ogni regione ha le sue tradizioni per celebrare la giornata di ferragosto, che non è solo un giorno di festa perché coincide con le vacanze dei più, ma è anche una festa molto importante per la Chiesa Cristiana. Infatti il giorno di Ferragosto è dedicato all’Assunzione di Maria. La celebrazione Cristiana del dogma, proclamato da Papa Pio XII il 1° novembre 1950 che contempla che la madre di Cristo “completato il corso della sua vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo”. Secondo il Vaticano l’ascensione avvenne proprio il 15 agosto, per questo i fedeli partecipano alle celebrazioni e considerano questa giornata una giornata di riposo. Ma la festa profana ha origini più antiche, la sua istituzione risale all’Imperatore Augusto (63 a.C – 14 d.C) che, secondo i racconti, decise di concedere a tutto l’Impero delle giornate di riposo dalle attività lavorative, chiamate Augustali organizzando feste pagane e celebrazioni. Quindi il nome avrebbe origine nella locuzione latina Feriae Augusti – riposo di Augusto.

shutterstock_Di Victor Jiang_

La Madonna dell’Assunta a Gerusalemme

La celebrazione dell’Assunzione di Maria in cielo nel giorno di ferragosto è una festa molto importante per la religione Cristiana, infatti in tutta Italia sono moltissime le celebrazioni e le processioni dedicate a questa festa, come anche le gli edifici di culto che portano il nome della Madonna dell’Assunta. La festa viene celebrata da tutti i Cristiani di rito latino, non solo in Italia, infatti un momento molto sentito è la processione che si svolge al Getsemani, a Gerusalemme, dove ogni anno la Fraternità francescana celebra la Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria insieme ai pellegrini. Le celebrazioni iniziano il 14 agosto, con la veglia e la fiaccolata mariana, e poi il 15 avviene prima la celebrazione in lingua araba poi la Messa Pontificale presieduta dal Custode di Terra Santa. Il tutto si conclude, dopo i vespri, con il pellegrinaggio alla tomba di Maria. Questo è l’unico momento dell’anno in cui i cristiani di rito latino possono arrivare in processione a venerare la tomba della Madonna, perché la Basilica dove si trova la tomba di Maria è affidata agli ortodossi greci e armeni, che durante questa celebrazione partecipano al rito con i latini.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Getsemani è una parola aramaica che significa frantoio, e si riferisce ad un piccolo oliveto poco fuori la città vecchia di Gerusalemme sul Monte degli Ulivi, chiamato anche Orto degli ulivi, nel quale, secondo i Vangeli, Gesù Cristo si ritirò dopo l’Ultima Cena prima di essere tradito da Giuda e arrestato.

 

Se non sai ancora cosa fare a Ferragosto:

Ferragosto last-minute e low-cost: ecco dove andare

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it