Coronavirus, consigli per disinfettare casa

In un momento come questo anche le azioni più banali ci pongono dei dubbi: vediamo alcuni consigli per disinfettare casa.

Coronavirus, consigli per disinfettare casa

È possibile pulire la casa in modo ecologico? Certo che sì! È importante ricordare che gli ambienti che andiamo a pulire sono gli stessi che al momento noi e i nostri cari viviamo senza un forte ricambio d’aria. Dunque, sono da evitare prodotti aggressivi che nuocciono alla salute.

Coronavirus, consigli per disinfettare casa: #iorestoacasa

La casa è il nostro nido, in questi giorni più che mai. Il decreto #iorestoacasa ci ha imposto di evitare tutti gli spostamenti se non quelli necessari, per lavoro, salute, spesa alimentare. Per questo è bene disinfettare accuratamente la casa, igienizzarla con prodotti ad hoc, evitare umidità negli ambienti, lavare spesso i pavimenti.

Vediamo come igienizzare correttamente gli ambienti della casa per creare un ambiente protetto da vivere.

Coronavirus, consigli per disinfettare casa: accortezze

La cosa più importante è tenere sotto controllo i rientri in casa: le persone che escono per spostamenti necessari devono avere l’accortezza di togliere subito le scarpe e liberarsi dagli indumenti e metterli ad areare o, meglio ancora, a lavare. Lavarsi le mani è l’indicazione più importante suggerita dall’Istituto Superiore di Sanità.

Una volta prestata attenzione alle persone, passiamo alle superfici.

Sulle superfici, quali tavoli di cucina e salone, scrivanie, comodini e comò, scarpiera, armadi, si può utilizzare:

  • uno spray disinfettante
  • un detersivo ad hoc per quel tipo di materiale che abbia azione pulente e igienizzante.

Per quanto riguarda lo spray, se esso risulta aggressivo e con una profumazione chimica, assicuratevi di avere un ambiente areato per poi spruzzarlo direttamente sulla superficie da pulire. In alternativa potete spruzzarlo su una spugnetta e passare quest’ultima su tutto il piano.

Coronavirus, consigli per disinfettare casa: ambienti comuni

Pulire la casa risparmiando: alcune piccole regole da seguire

Shutterstock – VGstockstudio

Un’azione da attuare ripetutamente durante la giornata, specie se avvengono spostamenti, è la pulizia di cucina e bagno, con prodotti disinfettanti per lavelli, piano cottura, servizi, vasca, mentre per i pavimenti potrete utilizzare anche la candeggina.

In questo periodo si consiglia di lavare più spesso i pavimenti in tutta la casa.

Non solo le superfici: anche lavare le tende e le fodere dei cuscini dei divani risulta importante per assicurarci una casa ben igienizzata.

Coronavirus, consigli per disinfettare casa: inquinamento indoor

La scienza conferma che per combattere l’inquinamento indoor è importante aprire le finestre di casa. “Fate entrare il sole nelle vostre case, il metodo più green ed economico per eliminare i batteri!” dichiarano alcuni ricercatori americani, che ricordano le buone vecchie maniere delle nonne di spalancare finestre e balconi e far cambiare aria agli ambienti facendo entrare il sole.

Leggi anche L’areazione della casa è indispensabile per la salute degli abitanti

Sanificare casa con prodotti specifici e con le dovute accortezze aiuterà a mantenere l’ambiente domestico sicuro, protetto, senza rischio contagio. 

Coronavirus, consigli per disinfettare casa: alternative fai-da-te

Come pulire casa con prodotti naturali

shutterstock_759667783Di JPC-PROD

Anche nel caso delle pulizie domestiche, i cosiddetti metodi “della nonna” sono i più efficaci. Bicarbonato, aceto, limone e acqua da soli bastano a sostituire tutti i detersivi che avete nel vostro armadietto. 

Partiamo dal bicarbonato, ingrediente base. Esso ha molteplici azioni: si usa come detergente, deodorante e disinfettante. Basterà diluirlo in acqua per pulire mobili, pavimenti e sanitari. Per le sue proprietà anti-odore, inoltre, può essere utilizzato per eliminare i cattivi odori del frigorifero o del secchio della spazzatura, per esempio.

Bicarbonato e aceto, se mescolati, danno origine ad una piccola reazione chimica che risolverà il problema del lavandino intasato. Non solo, il potere sgrassante di questi due prodotti serve a eliminare le incrostazioni del piano cottura e lo sporco ostinato delle stoviglie.

Il limone, da solo, sostituisce disincrostante, anti-calcare e l’ammorbidente: il suo succo altro non è che l’acido citrico. Se il vostro forno è particolarmente incrostato, provate a pulirlo con un mix di acqua e succo di limone oppure se avete trovato della ruggine in casa o sui balconi, mescolate in una ciotola tre parti di sale e una di limone. Strofinate la soluzione sulla superficie arrugginita e aspettate 30 minuti.

Come avete visto, sono tante le alternative ai detersivi per pulire la casa nel rispetto della salute e dell’ambiente. Basta solo informarsi e prendere l’abitudine. Da parte nostra, speriamo di avervi dato uno spunto per rivalutare le vostre abitudini.

Pulire la casa risparmiando: alcune piccole regole da seguire

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Anche in lavatrice, il bicarbonato è efficace per sbiancare i capi bianchi e, in aggiunta a del succo di limone si rivela un ottimo anti-calcare per lavatrice e lavandini. Inoltre, è utile anche per eliminare l’odore di sudore dai capi sportivi e dalle scarpe.
  • Il bicarbonato di sodio è una sostanza debolmente alcalina che impedisce la formazione di funghi; inoltre, assorbe gli odori legandosi alle sostanze volatili responsabili dei cattivi odori, neutralizzandole. Possiede un leggero potere igienizzante e, grazie alla sua debole alcalinità, è in grado di stabilizzare il PH delle soluzioni intorno all’8,1, inibendo così la proliferazione di germi e batteri.
  • Un metodo antico per eliminare gli odori forti era riciclare i fondi del caffè. Un modo sostenibile di riciclare quello che diventerebbe inevitabilmente un rifiuto che produciamo in casa: i fondi di caffè possono essere usati come deodorante per il frigorifero e per altri punti della casa come la cantina, la dispensa o la scarpiera.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – VGstockstudio

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.