Alpine Green Experience: la vacanza in Valle d’Aosta diventa ecosostenibile

Green Vallée d’Aoste è un progetto finalizzato a coinvolgere gli ospiti in un percorso virtuoso che fa della mobilità sostenibile il modo migliore per visitare la Valle d’Aosta, permettendo di conoscere interessanti mete turistiche. Il tutto in collaborazione con sette aziende agricole e artigiane locali che  rappresentano la cultura e la tradizione eno-gastronomica del luogo.

Alpine Green Experience: la vacanza in Valle d’Aosta diventa ecosostenibile. È nato in Valle d’Aosta un progetto visionario che ha come obiettivo mettere in risalto l’autenticità del territorio in maniera sostenibile.

Chi sarà  ospite di Alpine Green Experience potrà ritirare la propria auto elettrica BMW i3, inclusa nel soggiorno in una delle 18 strutture valdostane che aderiscono all’iniziativa, oppure nelle stazioni ferroviarie di Torino Porta Susa e Porta Nuova, o ancora  all’Aeroporto di Torino Caselle (Aeroporto Internazionale Sandro Pertini) o presso la stazione ferroviaria e il terminal degli autobus di Aosta in collaborazione  con l’Autocarrozzeria Brucculeri. Un esperienza  unica  di conoscenza del territorio che permetterà ai partecipanti di inquinare meno e godersi al meglio  le meravigliose località che visiteranno in collaborazione con  le aziende agricole partecipanti.

Alpine Green Experience ha concluso un accordo di collaborazione con il Gruppo CVA, quarto tra i produttori di energia idroelettrica in Italia, che consente di evitare l’immissione in atmosfera di 1,4 milioni di tonnellate di CO2.

Le aziende agricole, che con il progetto Alpine Green Experience parteciperanno al progetto sono:

Au Potager de Grand-Mère, Azienda agricola Da Emy, Douce Vallée di Vittaz Paola, Lo Triolet, Società Agricola M. R. Maison Rosset, Società agricola Mont Blanc e Stefano Viola.

Le strutture ricettive Alpine Green Experience sono:

Aosta: Chambre d’hôtes Maison Bondaz, Hotel Duca di Aosta & ristorante Giuliani al Duca e Omama
Cervinia: Les Neiges d’Antan
Champoluc: Hotel Castor
Cogne: Eco Wellness Hotel Notre Maison, Hotel e Restaurant La Barme e Residence Château Royal
Courmayeur: Au Coeur des Neiges – Chalet Resort, Hotel Berthod, Hotel Cresta et Duc, Hotel Gran Baita, Hotel Pavilion e Hotel Svizzero
Gressoney: Romantic Hotel Jolanda Sport
La Thuile: Hotel Le Miramonti
Saint-Vincent: Best Western Plus Hotel Alla Posta e Hotel Au Soleil

Molto importante strategicamente la collaborazione con la Regione Valle d’Aosta, che ha messo a disposizione del progetto strumenti utili come il booking vda e che condivide lo sforzo verso una Valle d’Aosta Green,  per raggiungere quello sviluppo sostenibile e duraturo del territorio auspicabile  per il miglioramento della vita degli abitanti e dell’ambiente.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.alpinegreenexperience.it

La foto di copertina è di RicCepparo – Shutterstock

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La Valle d’Aosta è la regione più piccola d’Italia. Inoltre è prima in classifica per la minor densità di popolazione tra le 20 regioni italiane, con  appena  39 abitanti per km quadrato.
  • Aosta è la città più fredda d’Italia. La temperatura media della città durante tutto l’anno è di circa 3,6°.
  • All’interno della stazione di Punta Helbronner, punto di arrivo dell’impianto Skyway Monte Bianco si trova la libreria più alta d’Europa: LaFeltrinelli 3466.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post