Come sfruttare al meglio il balcone o la terrazza

Un balcone o una terrazza ci permettono di vivere anche da casa la bellezza della primavera e dell’estate.

Con l’arrivo della primavera, è il momento di pensare a come sfruttare al meglio il balcone o la terrazza. È infatti possibile trasformare questi spazi in vere e proprie oasi per trascorrere piacevoli momenti all’aperto. Stare in casa non significa rinunciare a una boccata d’aria fresca anzi, può trasformarsi in un’opportunità unica per godersi la bella stagione con tutte le comodità e la privacy della propria abitazione.

Per creare il tuo paradiso personale basta poco. Qualche mobiletto esterno, qualche pianta e oggetti para-sole: ora non resta che combinarli nello spazio a disposizione con gusto e stile.

Come sfruttare al meglio il balcone e la terrazza tra piante e spazi conviviali

Creare uno spazio verde è la soluzione ideale per dare vita al balcone o alla terrazza, creando un giardino fai-da-te con piante, fiori, alberelli disposti in vasi di forma e servendosi di materiali differenti, dal legno per le fioriere, alla pietra per le pareti, fino alle ceramiche per il pavimento e l’arredamento.

All’esterno non può mancare uno spazio di ristoro. Per gli amanti delle grigliate inoltre, per dare vita a una zona conviviale perfetta, si possono installare cucine esterne o portatili o barbecue di varie dimensioni.

Prendete in considerazione anche l’idea di avere un bar esterno, soprattutto nelle giornate calde e durante le notti afose dell’estate.

Una seconda casa

Chi ha un po’ di spazio, può optare per una struttura chiusa, quasi fosse una seconda abitazione. In questo modo è possibile sfruttare quest’area anche con il brutto tempo o in inverno.

Il materiale da scegliere per questo tipo di struttura è il legno perché sa rendere ogni ambiente accogliente, caldo ed elegante. Ideale per il pavimento e per la struttura, si concilia bene sia con l’interno che con l’esterno. Un progetto di illuminazione può risaltarne le caratteristiche in modo raffinato donando calore.

come sfruttare il balcone e la terrazza al meglio

Foto di Mario Kacner da Pexels

Piccole dimensioni: sfruttare il balcone e la terrazza al meglio

Chi ha un balcone o una terrazza di piccole dimensioni, sa bene cosa vuol dire fare i conti con le metrature ridotte ma questo non significa che sia impossibile arredare questi spazi nel migliore dei modi.

Il bello è che ogni cosa può essere realizzata in miniatura. La zona living può essere trasformata in una semplice zona relax con un piccolo tavolino e un paio di sedie. Oppure un divano può essere sostituito da una piccola panchina e qualche sedia da esterno.

Gli spazi interni non bisogna affollarli con troppi complementi ma gli spazi esterni molto piccoli possono, al contrario, ospitare un’infinità di piante. In questo caso si creerà sul balcone o sulla terrazza un effetto giungla davvero di tendenza.

Si può sfruttare anche lo spazio verticale attaccando sulla parete o su una grata da esterni vasi di varie dimensioni. Nell’area che rimane si può utilizzare per un tavolino, una sdraio o un carrellino per le bevande.

Come avere uno splendido balcone fiorito

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • L’origine del balcone non è certa ma, come spiega l’architetto Rem Koolha, secondo Viollet-le-Duc e il suo Dictionnaire Raisonné de l’architecture Française du XIe au XVIe Siècle, la sua storia viene ricondotta alla cosiddetta “fortificazione” medievale, una struttura tipicamente utilizzata in guerra e, in particolare, nel corso degli assedi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post