Come fare il sapone naturale in casa

Gli italiani amano trascorrere il tempo a casa dedicandosi ai propri hobby: vediamo come fare il sapone naturale in casa.

Il tempo libero per gli italiani, nella società frenetica moderna, sembra ormai sempre più un miraggio, soprattutto per le donne che sono impegnate dal lavoro oltre che dalla gestione della casa e dei propri figli. Questo è quanto è emerso dalle ricerche svolte dai principali Istituti che hanno svolto negli ultimi tempi sondaggi in materia.

Come fare il sapone naturale in casa: hobby e lavoro

Come fare il sapone naturale in casa

Credits: www.unsplash.com

Se siete amanti dei prodotti naturali, vi divertirete molto a realizzare con le vostre mani il sapone homemade, fatti da colori personalizzati e nei gusti più strani. I saponi fatti in casa sono una bella idea da regalare alle amiche o, perché no, potreste scoprire di essere decisamente portati e con un po’ di fantasia intraprendere un piccolo commercio artigianale.

Il sapone è un prodotto davvero versatile e molto utile, vediamo come fare.

Come fare il sapone naturale in casa: perché farlo homemade?

Come potrete immaginare, uno dei primi motivi che incuriosisce tutti a intraprendere questo procedimento è il desiderio di utilizzare prodotti quanto più naturali possibili. Ma sicuramente c’è un aspetto ludico e divertente: le persone più creative desiderano personalizzare i prodotti che utilizzano e, in questo caso, la scelta degli ingredienti è molto libera rispetto alle vostre esigenze e alle caratteristiche della pelle.

Oli essenziali, erbe, agrumi e ingredienti 100% naturali: in base a cosa decidiamo di inserire nella miscela, il vostro sapone porterà alla pelle benefici diversi, ma saranno sicuramente privi di ingredienti sintetici come nei saponi industriali in commercio.

Come fare il sapone naturale in casa: le tecniche

Come fare il sapone naturale in casa

Credits: www.pixabay.com

Ci sono due procedimenti per fare il sapone naturale in casa. Uno detto “a caldo” e l’altro “a freddo”. Non differiscono molto, anche se quello a freddo forse è più accessibile per chi è alle prime armi. Il sapone basic con cui in genere si inizia a sperimentare è quello all’olio di oliva, ovvero il classico sapone di Marsiglia, che potete utilizzare per il bagno, oppure come base per realizzare detersivi per la pulizia domestica.

Ovviamente, se gradite aggiungere una profumazione, usando degli oli essenziali, o altri ingredienti, come fiori, erbe, polveri, ad un certo punto del procedimento è possibile farlo, così da personalizzare il sapone a proprio piacimento.

Come fare il sapone naturale in casa: ingredienti e attrezzi necessari

Incredibile ma vero. Per preparare il sapone occorrono di base solo tre ingredienti:

  • Olio di oliva extravergine biologico
  • Soda caustica
  • Acqua demineralizzata

Le proporzioni cambiano a seconda del metodo utilizzato, ma bastano solo olio, acqua demineralizzata e la soda caustica, di facile reperimento in qualsiasi negozio di ferramenta.

La soda caustica però implica la necessità di prendere le dovute precauzioni. In primo luogo, tenetela lontano dalla portata di bambini e animali, in quanto si tratta di un materiale corrosivo e ustionante. E poi assolutamente è necessario evitare il contatto diretto con occhi, pelle e mucose. Per una adeguata protezione sono consigliati:

  • Guanti di gomma
  • Occhiali protettivi di plastica
  • Mascherina per evitare inalazioni

Inoltre, bisogna tener ben presente che tutti gli utensili utilizzati per la preparazione del sapone, non devono essere usati successivamente per altro. Si consiglia, infatti, di comprare un “set” appositamente a tale scopo. Gli attrezzi necessari sono:

  • Frullatore a immersione
  • recipiente grande di vetro (capienza almeno 2 litri)
  • Pentola in metallo
  • Cucchiaio di legno
  • Termometro da cucina
  • Stampi in silicone o legno
  • Bilancia elettronica

Una volta che il sapone sarà pronto per l’uso, non vi saranno più tracce di soda caustica, né lascerà odori.

Come fare il sapone naturale in casa: il metodo a freddo

Come fare il sapone naturale in casa

Credits: www.pixabay.com

Per il metodo a freddo, le quantità necessarie sono:

  • 1 kg di olio (se si utilizza quello d’oliva)
  • 128 gr di soda caustica
  • 300 gr di acqua

Il procedimento inizia dall’inserimento dell’olio nella pentola e riscaldarlo a fuoco lento fino a raggiungere i 60°, controllando con il termometro.

Versate nel recipiente di vetro l’acqua demineralizzata e poi aggiungete la soda caustica lentamente (non fare mai il contrario!). È consigliato svolgere questa operazione in un luogo ben arieggiato, per non inalare accidentalmente i vapori della soda. Mescolate bene con il cucchiaio di legno e controllate la temperatura dell’acqua, che tenderà a salire fino ai 90°.

Combattere l’inquinamento indoor in 7 mosse

Una volta che l’acqua si sarà raffreddata a 45-50°, versatela nella pentola con l’olio, anche questo alla temperatura di 45°. Mescolate bene fino a ottenere un unico impasto omogeneo. E poi travasate di nuovo nel contenitore di vetro. A questo punto frullate con il mixer a immersione, facendo attenzione che il frullatore non si surriscaldi durante il processo.

Il movimento circolare dovrebbe scatenare la reazione di saponificazione, che si verifica in genere dopo 3-4 minuti. Ve ne accorgete perché la miscela cambia colore e consistenza, in gergo di dice che il sapone ha raggiunto il nastro. Questo è il momento in cui potete aggiungere le essenze che preferite e poi mescolate bene con il cucchiaio di legno.

Come fare il sapone naturale in casa: tempi di maturazione

Come fare il sapone naturale in casa

Credits: www.pixabay.com

Una volta che il sapone è pronto, sempre tenendo le protezioni, è possibile versare la miscela negli stampi per poi conservarli in un luogo asciutto e coperti da un panno. Trascorse 24 ore, il composto si sarà indurito. A questo punto, sempre indossando i guanti, potrete tagliarlo nelle dimensioni che volete.

Inizia così l’ultima fase: lasciare a maturare il sapone per due mesi, senza cedere alla tentazione di utilizzarli. L’attesa meriterà il risultato finale! Risulta importante aspettare almeno 6-8 settimane per assicurarsi che il sapone non presenti alcuna traccia di soda caustica.

Come fare il sapone naturale in casa: il metodo a caldo

Per fare il sapone con il metodo a caldo invece vi occorrono:

  • 350 gr di acqua preferibilmente demineralizzata
  • 1 kg d’olio extra vergine d’oliva biologico
  • 134 gr di soda caustica

Il procedimento a caldo è simile a quello a freddo. La fase in cui frullate olio e acqua per raggiungere il nastro, necessita di più tempo, almeno 4-5 minuti. Una volta raggiunto il nastro, si passa alla vera saponificazione, ovvero il processo di neutralizzazione della soda grazie all’azione lenta del calore.

Potete sistemare nel recipiente il composto di olio, acqua e soda all’interno di una pentola piena d’acqua, per procedere alla cottura “a bagnomaria”. Magari, adagiate sul fondo della pentola un poggia-pentole o qualcosa che impedisca il contatto diretto del recipiente con il fondo.

Riscaldate a fuoco basso coprendo il tegame, e ogni mezz’ora sorvegliate e rimestate il composto con cucchiaio di legno. L’acqua non deve bollire, ma provate a tenerla intorno ai 90°.

Dopo circa due ore di lenta cottura, quando il composto assume una consistenza collosa e diventa semi-trasparente, potrete togliete la pentola dal fuoco per farla raffreddare.

A questo punto potete aggiungere ingredienti come olii essenziali e micro-granuli o fiori e erbe, come lavanda, scorzette d’arancia secca, pezzettini di cannella, ecc. In questa fase è ancora possibile poichè la consistenza è ancora morbida. Amalgamate bene gli ingredienti con il cucchiaio di legno, versate negli stampi e lasciate riposare tre giorni.

Dopo di che, potete togliere il sapone dagli stampi e riporlo in un luogo asciutto per due mesi, prima di utilizzarlo o farne un gradito dono.

Realizzare dei profumatori per ambienti home – made

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Ci sono molti ingredienti naturali con proprietà antiacne,tra cui il timo, l’argilla, la curcuma o lo zolfo blu. Per rendere semplice e veloce questa operazione potete acquistare online oppure nei negozi specializzati il sapone base naturale, una miscela disponibile sia di colore bianco che trasparente, in base al risultato desiderato.
  • La vitamina C è ricca di benefici per la nostra pelle e svolge una preziosa azione energizzante. Potete aggiungere alla tua base naturale del succo di arancia, o di un mix di agrumi, come limone, mandarino e arancia.
  • L’olio di oliva è prezioso per la nostra pelle e riesce a integrare le nostre riserve di lipidi dandole subito un aspetto sano e morbido. L’olio di oliva ricopre l’epidermide con una patina protettiva ed è ottimo in inverno per proteggere la pelle dal freddo.

Credits immagine in evidenza: www.pixabay.com

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.