Come arredare la propria casa per contrastare l’autocritica

La propria casa può aiutare a combattere l’autocritica e a valorizzare le nostre qualità riuscendo a farci superare le false credenze e a capire chi siamo veramente.

Sminuirsi sembra essere sempre facile, soprattutto davanti a un complimento vedendo solo il negativo di noi. Questo però è un atteggiamento terribile che toglie la positività.

La critica verso noi stessi può portare alla lunga a essere molto stressati e in continua lotta con noi stessi. Tutto questo per ottenere un’approvazione che non arriva o non ci soddisfa mai.

La nostra casa quindi può essere per noi una guida d’aiuto per superare i nostri limiti. Ecco come.

Lontano dalle autocritiche

La prima cosa da fare è allontanarsi dall’autocritica per un giorno intero cercando, per 24 ore, di non dire niente di negativo su noi stessi.

Lo specchio di casa può venire in aiuto per ripetere a se stessi il proprio valore. Combattere l’autocritica  è sinonimo di un allenamento costante e ripetere a voce alta parole positive ha un valore molto forte per la nostra psiche.

Anzi, ogni settimana è opportuno appendere allo specchio della casa un oggetto.

arredare casa per contrastare l'autocritica
Foto di Africa Studio su Shutterstock

Arredare casa per combattere l’autocritica: gli oggetti simbolici

Quattro oggetti della casa a cui si è molto legati possono essere considerati i simboli delle proprie qualità migliori. Una persona accogliente e altruista potrebbe ad esempio associare questa qualità a una tazza.

La tendenza a perdere di vista il proprio valore tendendo a criticarsi, può essere combattuta con uno sguardo alla tazza per riallinearsi con qualità positive che fanno parte della persona. Questo è un valido aiuto per interrompere il flusso di pensieri negativi su di noi e sulle nostre capacità.  Tutto nella nostra casa può essere un simbolo delle nostre qualità migliori.

La voglia di superare i momenti difficili per sviluppare una buona autostima, è data dalla corretta ricerca delle nostre qualità. È opportuno quindi disporre questi oggetti in modo ben visibile in casa.

Tutto quello che non ti piace: riordinare e arredare casa per aumentare l’autostima

Sempre per aumentare il livello della nostra autostima non è opportuno avere intorno troppe cose in casa che non piacciono. Si tratta sia di oggetti che di cose che non funzionano o che non vengono utilizzate.

La tendenza a criticarsi perché troppo disordinati può essere risolta ritagliandosi una giornata al mese per una azione di riordino, anche solo di un angolo, un mobile o una stanza. Questo fa si che ci si prefissi di iniziare e finire in un tempo ben stabilito. Portare a termine qualche cosa che si rimandava da tempo ha effetti benefici sul nostro umore e sulla nostra autostima.

Spostare quotidianamente la propria attenzione sulle qualità anziché sui difetti è un allenamento importantissimo che permette che la nostra diventi una vita ricca e straordinaria.

Le forme e il loro significato per arredare la tua casa al meglio

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • La tendenza a percepire di noi solo i difetti nasce durante la nostra infanzia per ottenere l’approvazione dei genitori.

  • Per uscire dai messaggi critici è meglio servirsi di altri più realistici e positivi e, soprattutto, più veritieri.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

In copertina: foto di linavita su Shutterstock

Share Post