Il colore verde e il suo potere terapeutico nell’abitare

Ogni tonalità presenta una particolare proprietà terapeutica. Qual è quella del colore verde? Vediamo come valersi al meglio dei suoi poteri all’interno della casa.

Cos’è la cromoterapia?

Con cromoterapia si intende la medicina alternativa, non basata su prove scientifiche, che punta al trattamento di vari tipi di disturbi grazie all’utilizzo dei colori. Questa ritiene i colori indispensabili per attenuare sintomi ed aiutare a ritrovare l’equilibrio perso, fondamentale per trascorrere una vita di qualità. Saper utilizzare i colori, quindi, è una vera e propria arte che porta armonia e serenità nell’animo di chi ne trae beneficio.

I benefici della cromoterapia in bagno

Colore verde: il suo potere terapeutico

Il verde, come tutti gli altri colori, presenta delle proprietà curative. Esso simboleggia la speranza e l’equilibrio, inoltre, ricorda la natura che porta la mente ad una sensazione di benessere. Sembra che questo colore agisca sul sistema nervoso, andando a calmare mal di testa e patologie legate ai nervi. Per questo, il verde viene fortemente consigliato a coloro che soffrono di iperattività, poiché aiuta a far provare una sensazione di calma a soggetti che si sentono costantemente sotto pressione. Inoltre, dato che contribuisce all’equilibrio ed alla tranquillità, è consigliato a tutti coloro che soffrono di disturbi d’ansia.

Perché utilizzare il colore verde in casa?

Quando pensiamo al colore verde immediatamente la nostra mente ci rimanda alla natura ed alle sue mille sfumature. Questo ci fa provare un’immediata sensazione di benessere e di ristoro. Il verde, inoltre, al contrario di molti altre tonalità, risulta neutro e rimanda all’idea di equilibrio. Per tutti questi motivi è un colore ottimo da utilizzare all’interno dell’abitazione, dipingendo pareti ed inserendo dettagli. Grazie ad esso l’ambiente appare più confortevole e dona attimi di relax a chi lo vive.

L’influenza dei colori nell’arredamento

Colore verde: quali tonalità utilizzare 

Molti si domandano quali tonalità di questo colore sia meglio utilizzare all’interno della propria casa. Sfumature come il verde menta ed il verde salvia appaiono sicuramente più adatte se si vuole contribuire a rendere l’ambiente rilassante e piacevole. Al contrario, colori accesi, come un verde molto brillante, tendono a dare una forte energia allo spazio interessato. Il verde, se utilizzato in maniera corretta, contribuisce a donare luminosità all’ambiente, e si adatta molto bene sia in contesti classici che in altri più moderni.

In che ambienti utilizzare questo colore?

E` importante capire in quali ambienti della nostra casa sarà meglio utilizzare il colore verde, che offre mille benefici. 

  • La cucina: è preferibile utilizzare il verde solamente per alcuni dettagli, poiché a lungo andare potrebbe stancarci. 
  • Il soggiorno: luogo in cui possiamo permetterci di osare, dipingendo pareti. Il verde qui va a creare un ambiente ideale per favorire le relazioni sociali.
  • Il bagno: il verde è indicato anche per il bagno. In questa zona della casa ci si dedica alla cura di sé ed è fondamentale riuscire a vivere questi momenti con calma, ritrovando il nostro equilibrio.
colore verde

Immagine Unsplash.com di Devon Janse Van Rensburg

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Se il tuo colore preferito è il verde molto probabilmente tendi ad essere abitudinario e conservatore. Inoltre, potresti avere dentro di te il desiderio di stupire e fare sempre bella figura con gli altri.
  • Professionisti affermano che la presenza in sala da pranzo di arredi o pareti di colori come malachite, oliva e lattuga riducono l’appetito.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione