Vai al contenuto
aggiornamenti case green

Armocromia in casa: i colori delle quattro stagioni nell’Interior Design

Condividi L'articolo su

L’armocromia è una disciplina che studia l’effetto dei colori in base a tonalità di occhi, capelli e pelle. Offre una guida preziosa non solo per l’abbigliamento, ma anche per la progettazione degli spazi domestici.

L’armocromia in casa si basa su principi precisi per creare un ambiente accogliente e armonioso, utilizzando una varietà specifica di colori e tonalità.

Palette Armocromia: i principi fondamentali nell’Interior Design per una casa accogliente e di tendenza

Il concetto di “armocromie” è diventato famoso grazie a Rossella Migliaccio, fondatrice dell’Italian Image Institute, la quale offre consulenza personalizzata basata sulla combinazione di occhi, pelle e capelli.

Definendo una tabella di tonalità, fredde o calde e sature o vivaci, in base a quattro stagioni suddivise in 16 sottogruppi, l’armocromia identifica le palette di colori “amici” che valorizzano una figura.

Questi colori fanno sentire migliori, più sicuri di se stessi e carichi di energia quando si indossano, mentre i colori “nemici” hanno l’effetto opposto.

Armocromie e arredamento domestico

I principi dell’armocromia possono essere applicati nel make up, nella moda e anche nell’arredamento domestico.

La casa è un’estensione della personalità di chi la vive, dei propri gusti personali, e può beneficiare delle stesse tecniche che un armocromista applica su altri campi.

La scelta accurata dei colori e dei loro abbinamenti non solo permette di creare lo stile che più si preferisce, ma contribuisce anche a stimolare emozioni diverse in ogni ambiente, dal relax nella zona notte alla creatività ed energia nella zona giorno.

Armocromia
Canva

Regole base dell’armocromia in casa: come funziona l’abbinamento delle palette?


Partire da una base neutra e chiara

Optare per colori neutri come il tortora, l’avorio e il grigio è la base perfetta su cui costruire il proprio stile. Il bianco, in particolare, aggiunge luminosità senza mai risultare banale.

Bisogna sperimentare partendo da questa base neutra, aggiungendo tocchi di colore e scoprire quali tonalità conquistano maggiormente.

Puntare su un colore dominante e uno complementare

Se si sta ristrutturando e ci si vuole mantenere sulle tonalità presenti, è bene cercare di tenere come colore base quello già predominante dentro casa, evitando di stravolgere tutto.

Abbinare un colore complementare nella stessa palette aiuta a creare una piacevole armonia visiva.

Considerare l’influenza della luce

La luce può influenzare notevolmente i colori. Una volta scelta la tinta per le pareti, è importante sperimentare su una piccola porzione di parete per valutarne l’effetto finale in diverse condizioni di luce.

Giocare sull’intensità e sulla temperatura

L’intensità del colore (più o meno saturo) e la temperatura (colori caldi o colori freddi) sono principi fondamentali delle palette armocromatiche.

Quando si arreda o si ridipinge casa, bisogna selezionare colori della stessa palette, sia in termini di intensità che di temperatura, per creare una coerenza visiva e un’atmosfera armoniosa.

Armocromia: le 4 stagioni dentro casa

I “tipi cromatici” sono suddivisi seguendo il modello delle quattro stagioni. Ciascuna rappresenta un diverso accostamento di colori, con variazioni di intensità e temperature; è possibile sperimentare la creazione di atmosfere stagionali anche all’interno della casa, personalizzando gli abbinamenti in base ai propri gusti e allo stile che si desidera conferire agli ambienti.

  • Primavera: si caratterizza per colori chiari e caldi;
  • Estate: predilige colori chiari e freddi;
  • Autunno: abbraccia tonalità scure e calde;
  • Inverno: tende verso colori più scuri e freddi.

Armocromia Primavera

La stagione primaverile ispira un’atmosfera vibrante e luminosa, caratterizzata da tonalità calde e brillanti. Se si prediligono il giallo del sole, il verde vivace e le sfumature accese del tramonto, la palette primaverile può essere la guida da seguire nell’arredamento della casa. Sulla scia del risveglio della natura, è possibile trasformare lo spazio domestico in un ambiente vivace e accogliente.

Per adottare questa palette primaverile, è possibile, per esempio, iniziare con una base neutra di beige. Scegliere mobili in legno chiaro per conferire un tocco di leggerezza e luminosità agli ambienti. Poi, aggiungere accenti cromatici attraverso dettagli di arancione, verde, corallo e oro. La spring armocromia si presta perfettamente a stili d’arredamento diversi, che spaziano dal classico al vintage degli Anni Cinquanta o Settanta.

L’utilizzo di questa palette non solo aggiunge un tocco di freschezza e vitalità agli interni, ma crea un’armonia visiva che rispecchia l’energia e la rinascita della primavera.

Armocromia
Canva

Armocromia Estate

La palette estiva nell’armocromia abbraccia colori freddi, chiari e pastello. Questa selezione di tonalità offre un’atmosfera fresca e leggera, perfetta per trasformare la casa in un rifugio estivo. La base della palette spazia dalle sfumature di tortora a quelle del grigio, ideali per rivestimenti e pavimenti, incluso il parquet.

Accostare colori come rosa, lilla, azzurro e verde menta, aiuta ad implementare la palette estiva. Queste tonalità delicate sono perfette per tessuti, divani imbottiti, sedie e cuscini: conferiscono un tocco di eleganza e serenità agli spazi domestici.

La palette estiva trova particolare affinità con gli stili shabby chic e provenzale, creando un’atmosfera raffinata e rilassante.

Armocromia
Canva

Armocromia Autunno

Se si desidera avvolgere la casa nei colori della natura che si trasformano durante l’autunno, la palette autunnale è la scelta ideale. Tonalità come senape, rame, verde oliva e rosso qui sono protagonisti e creano un ambiente avvolgente e ricco.

Questa palette presenta somiglianze con quella primaverile, ma i toni si fanno più scuri e profondi, meno brillanti: riflettono la trasformazione della natura in questa stagione.

I verdi, gialli e marroni del bosco autunnale si sposano armoniosamente con beige, rossi e arancioni dalle tonalità più tenui.

Un colore di grande tendenza in questa palette è l’ottanio, che può essere utilizzato per completare uno stile Boho o lussuoso. La sua presenza aggiunge un tocco di modernità e sofisticatezza alla casa, inserendosi in modo perfetto nell’atmosfera autunnale.

Per un arredamento che rispecchi la palette autunnale, è bene optare per tessuti morbidi e avvolgenti come velluti e lana. Aggiungere cuscini e coperte in tonalità ricche di calore per creare un ambiente accogliente e confortevole.

Introdurre elementi decorativi ispirati alla natura, come rami secchi, foglie e accessori in legno, per completare il tema autunnale.

Armocromia
Canva

Armocromia Inverno

Gli arredi che seguono la palette inverno si immergono in tonalità intense, ma al contempo vivaci. La base neutra, con sfumature di grigio e tortora, si anima con l’inserimento di colori brillanti e accesi come fluo, fucsia, blu elettrico e giallo lime. Se si preferiscono toni meno audaci, è possibile optare per nuance come nero, viola o rosso granata, bilanciando il tutto con l’eleganza del bianco.

La palette invernale dell’armocromia si adatta perfettamente a stili moderni ed eccentrici, ma è altrettanto idonea ad interpretazioni minimali con un tocco pop. La combinazione di toni scuri e vibranti crea un ambiente sofisticato, ideale per chi desidera un design accattivante e unico.

Per integrare la palette invernale in casa, è bene considerare l’utilizzo di materiali come il velluto e il metallo, che aggiungono un tocco di lusso e modernità. Aggiungere accessori decorativi in colori accesi per creare contrasti intriganti. Lampade a sospensione, tappeti e quadri possono essere scelti per evidenziare gli accenti luminosi della palette.

Per un tocco finale di eleganza, si potrebbe incorporare il bianco in dettagli come tessuti, cornici e complementi d’arredo. Questo bilancerà la vivacità dei colori, creando un ambiente invernale raffinato e accattivante, perfetto per chi ama uno stile d’arredamento audace e contemporaneo.

Armocromia
Canva

Arredare con stile: i segreti dell’armocromia per una casa accogliente e armoniosa

Arredare casa seguendo i principi dell’armocromia è un modo efficace per creare un ambiente accogliente e armonioso. La chiave sta nell’abbinare colori naturali e arricchirli con tocchi di tonalità accese, consentendo alla stessa stanza di adattarsi a molteplici scopi attraverso la variazione degli accessori.

Beige, tortora e verde chiaro fungono da ingredienti perfetti, offrendo una base neutra e versatile. Questi colori possono essere abbinati con attenzione a piccole quantità di tonalità accese, adattabili in base alla stagione. Ad esempio, toni arancio e giallo possono accogliere l’autunno, mentre rosa e sabbia portano un tocco primaverile.

Nel salotto, un divano beige può trasformarsi con cuscini arancioni per le stagioni più fredde, diventando azzurro durante l’estate per un effetto rilassante che coccola corpo e mente.

Il bianco, simbolo di purezza e luminosità, è un colore molto versatile che si adatta a diversi contesti e stili. I complementi d’arredo bianchi favoriscono il relax e la tranquillità. Questa nuance è ideale per stanze da letto o spazi dedicati a palestre o angoli lettura.

Oltre alle pareti, l’arredamento bianco, grazie alla sua capacità di infondere calma, ha un impatto positivo sulle emozioni e le sensazioni degli abitanti della casa. Questo colore, abbinato ad una luce ambientale calda, contribuisce a creare uno stato di pace interiore.

Salotto - bianco
Canva

Luce e percezione dei colori

La scelta accurata dei colori deve tener conto dell’esposizione alla luce, sia naturale che artificiale. La luce calda paesaggistica, in particolare, può accentuare i colori circostanti, trasmettendo vibrazioni positive e contribuendo a creare un ambiente rilassante e armonioso, perfetto per il relax.

Armocromia nell’arredamento e benessere emotivo

L’armocromia non è solo un aspetto estetico dell’arredamento, ma anche un potente influenzatore dello stato d’animo. Le tonalità hanno un impatto emotivo evidente: il blu, per esempio, induce relax, perfetto per la camera da letto, mentre il giallo e il rosso, vivaci ed energici, sono ideali per soggiorno e cucina.

L’uso sapiente dei colori nell’arredamento diventa uno strumento per dirigere le emozioni. Prendere il controllo delle sensazioni diventa un viaggio attraverso la scelta attenta dei colori applicati alle scelte d’arredo.

Se si inizia da zero nell’arredare una stanza, si ha la libertà di selezionare il colore dominante che più attrae. Questo colore guiderà l’intera progettazione, con i complementi d’arredo che ruoteranno attorno alla palette scelta.

Se si deve lavorare su un ambiente già parzialmente arredato, è bene partire da un elemento colorato esistente, come un mobile o una poltrona, per guidare le scelte di nuovi complementi d’arredo e soprammobili.

Questo approccio assicura una fusione armonica tra gli elementi esistenti e quelli appena introdotti, creando un ambiente gradevole e accogliente. In entrambi i casi, l’armocromia si rivela una guida preziosa per tradurre i colori in esperienze emotive all’interno della nostra casa.

Mini guida riepilogativa alla scelta dei colori!

Scegliere la palette di colori perfetta per la casa è un’arte che dipende da diversi fattori, tra cui le dimensioni della stanza, l’illuminazione naturale e, naturalmente, il gusto personale. Considerare il mood che si desidera creare in ogni stanza è fondamentale. Di seguito alcuni consigli pratici.

  • Analizzare la funzione della stanza: ogni stanza ha uno scopo diverso, quindi i colori dovrebbero riflettere questa funzione. Vuoi creare un ambiente rilassante o ricco di energia?
  • Iniziare con una tonalità principale: scegli una tonalità principale che diventerà la base della tua palette.
  • Creare una tavolozza di colori: basa la tua tavolozza su tonalità complementari o varie sfumature dello stesso colore. L’armonia tra questi colori è essenziale.
  • Considerare l’illuminazione: la luce naturale e quella artificiale influiscono sulla percezione dei colori. Assicurati che la tua palette funzioni bene con ogni tipo di illuminazione.
  • Provare i campioni di colore: prima di impegnarti con una palette, prova campioni di colore sulle pareti o sugli arredi per vedere come si integrano con l’ambiente circostante.
  • Equilibrare la palette: garantisci un equilibrio tra tonalità chiare, medie e scure per evitare sovraccaricare lo spazio.
  • Considerare materiali e texture: i materiali e le texture, come legno, metallo e tessuti, influenzano la percezione del colore. Assicurati che si armonizzino con la tua palette.

Ad ogni stanza il proprio colore!

Per la zona giorno è consigliabile optare per colori vivaci come il giallo, l’arancione o il rosso per stimolare la conversazione e creare un’atmosfera dinamica.

Cucina
Canva

Per la camere da letto e spazi di relax, meglio valutare l’inserimento di tonalità rilassanti come il blu e il verde, il rosa chiaro, per favorire il sonno e la tranquillità.

Camera da letto rosa
Canva

Nella stanza da bagno le tonalità neutre come il bianco, il beige o il celeste sono perfette per suggerire una sensazione di pulizia e freschezza.

Bagno
Canva

L’armocromia è, dunque, una tecnica che trasforma gli ambienti in vere e proprie opere d’arte. I colori influenzano la percezione dello spazio, l’umore e, di conseguenza, la qualità della vita quotidiana. Applicare i principi dell’armocromia in casa è un modo creativo per vivere in un ambiente che non solo rispecchia la personalità, ma che ispira ogni giorno, trasmettendo armonia e coerenza.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News